Diporto Nautica

Quanto il Covid ha impattato sulla nautica da diporto: l’università di Genova lancia lo studio

nautica covid

Un questionario per capire quanto il coronavirus ha impattato le attività dei diportisti. È il progetto lanciato dal Centro di ricerca Smart & Green dell’Università di Genova (https://dispo.unige.it/node/1311)  dal titolo “L’impatto del Covid-19 sul turismo nautico nella stagione 2020”. L’indagine è rivolta a chiunque possieda una barca e possa fornire dati utili a quantificare i disagi causati dalla pandemia. Le domande permettono anche di esprimere opinioni e suggerire iniziative per tutelare il settore del diportismo in questa fase e in futuro.

Il questionario e il Centro di ricerca Smart & Green

Le domande realizzate dal centro di ricerca riguardano vari ambiti, dai giorni in cui nel 2020 si è riusciti a uscire in barca, alle spese affrontate, ai mari solcati. Il tutto comparato al 2019, in modo da avere un raffronto con un anno pre-pandemia. Infine, chi vuole, può entrare a far parte di un panel di diportisti per aiutare anche in futuro il settore.



Il questionario prende pochi minuti e le risposte sono rigorosamente anonime. La survey di Smart & Green è la prima in Italia che cerca di indagare come ha vissuto il settore della nautica durante il Covid e sarà interessante capire i risultati che emergeranno dall’analisi aggregata dei dati.

LEGGI ANCHE: Emergenza Covid fino a luglio: “Occorre patente per viaggiatori vaccinati”

Il centro di ricerche dell’università di Genova si occupa di valorizzazione territoriale delle risorse naturali, antropiche e tecnologiche attraverso l’analisi statistica dei fenomeni socio-territoriali, relativi a tre settori: Diportismo e Turismo nautico; Cultural heritage, turismo e smart development; Aree interne ed entroterra.

LINK al questionario: https://sondaggi.unige.it/index.php/929199 

Leggi anche

Sanlorenzo Superyacht va in scena al Monaco Yacht Show

Redazione

Campionato Italiano Meteor a Chioggia, si va verso numeri record

Claudio Soffici

Bzero di Baglietto, ecco come nasce la nautica a idrogeno del futuro

Claudio Soffici

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.