Nautica Sport

Fastnet Race: con Soldini ci saranno John Elkann e Collier Wakefield

soldini john elkann

Tutto pronto per la Rolex Fastnet Race: con Soldini e il resto dell’equipaggio, torna a bordo anche John Elkann, Chairman e Executive Director di Stellantis. Prima volta nel team italiano per il velista inglese Collier Wakefield

Maserati Multi 70 e Giovanni Soldini sono pronti alla partenza della Rolex Fastnet Race, la regata di 695 miglia organizzata dal Royal Ocean Racing Club.A bordo di Maserati Multi 70 con Giovanni Soldini per questa sfida naviga un equipaggio d’eccezione: per la prima volta sale sul trimarano italiano Ned Collier Wakefield, velista inglese skipper di PowerPlay, il MOD 70 più volte sfidato da Maserati Multi 70.

A bordo con Soldini John Elkann: un ritorno nel team

Torna a bordo anche John Elkann, Chairman e Executive Director di Stellantis, già parte dell’equipaggio per diverse regate, tra cui la Cape2Rio 2020. Con loro Vittorio Bissaro, Guido Broggi, Oliver Herrera Perez, Francesco Pedol e Matteo Soldini. I multiscafi saranno il primo scaglione ad attraversare la starting line a Cowes (UK), domenica 8 agosto alle 10 Utc (12 ora italiana).




Con il trimarano italiano prenderanno il via 15 multiscafi, tra cui il Mod 70 Argo di Jason Carroll e il 105′ Ultim 32/23 Maxi Edmond De Rothschild di Cyril Dardashti, con skipper Franck Cammas e Charles Caudrelier, che nel 2019 ha fissato il record dei multiscafi della regata (1 giorno, 4 ore, 2 minuti e 26 secondi).

Soldini: “Regata molto tattica, ci aspettiamo 30 nodi di bolina”

“La Rolex Fastnet Race è sempre una regata molto tattica, ci sono forti correnti di marea e passaggi obbligati per evitare il traffico marino della Manica -commenta Soldini-. Ci aspettiamo 25/30 nodi di bolina per le prime ore di regata, poi dopo le Scilly dovrebbe calare intorno ai 15 nodi, ci saranno dei buchi di vento che andranno evitati. Passato il Fastnet per noi le condizioni saranno migliori, con vento prima al traverso e poi in poppa, perché abbiamo fatto grandi passi avanti dal punto di vista delle performance con angoli di vento aperti. Dovremo navigare bene e fare pochi errori: noi siamo pronti”.

LEGGI ANCHE: Fastnet Race, Maserati e Soldini svelano l’arma in più: la randa Grecale

Dopo la partenza da Cowes, i concorrenti si dirigeranno verso ovest. Usciti dal Solent, attraverseranno il Mar Celtico fino al Fastnet, al largo dell’Irlanda, prima di tornare indietro verso il traguardo, al largo di Cherbourg, sulla costa settentrionale della Francia. Negli ultimi mesi il Team di Giovanni Soldini ha apportato delle modifiche ai timoni, che permetteranno a Maserati Multi 70 di migliorare ulteriormente le prestazioni e di raggiungere velocità più elevate. Il continuo lavoro del Team italiano sulla ”barca laboratorio” è svolto in collaborazione con gli ingegneri del Maserati Innovation Lab che hanno trasferito il loro know-how in aerodinamica e performance e con cui condividono i valori di ricerca e sperimentazione volte all’innovazione.

 

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

 

Leggi anche

Luca Coslovich vince il primo trofeo interzonale di e-sailing FIV

Fabio Iacolare

Tankoa Yachts avvia due diligence per acquisizione 100% Cantieri di Pisa

Redazione

In Costiera Sorrentina nasce l’iniziativa turistica “Torna a Surriento”

Redazione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.