Nautica Sport

Al Défi Azimut di Lorient si sfidano i team IMOCA di The Ocean Race

défi azimut

Sale sempre di più l’attesa per il Défi Azimut, in programma la prossima settimana a Lorient, in Francia: all’evento sono attesi cinque team IMOCA iscritti a The Ocean Race 2022-2023, che si affrontano così per la prima volta. Quattro dei cinque team internazionali, 11th Hour Racing Team di Charlie Enright e Mark Towill (USA), Team Malizia di Boris Herrmann (GER), GUYOT environnement-Team Europe di Benjamin Dutreux e Robert Stanjek (FRA/GER), Biotherm di Paul Meilhat (FRA), regateranno con un equipaggio di quattro membri tra cui almeno una velista e un onboard reporter, che dovrà documentare quanto avviene a bordo con parole, foto e video.

Il programma del Défi Azimut

Scelta diversa invece per lo skipper francese Kevin Escoffier, che ha deciso di gareggiare a bordo del suo IMOCA Holcim-PRB in solitario. Lorient, ritenuta la casa spirituale della classe IMOCA, ospiterà la manifestazione che ha luogo ogni anno per sei giorni e che, in questa occasione, vedrà affrontarsi 29 imbarcazioni dal 13 al 18 settembre. Tra gli iscritti alcuni dei nomi più importanti della classe, come ad esempio i primi tre del Vendée Globe 2020-2021: Yannick Bestaven (FRA), Charlie Dalin (FRA) e Louis Burton (FRA).




Il programma si aprirà mercoledì con una giornata di prove di velocità sprint, in un percorso di un miglio tra Lorient e la vicina isola di Groix. Le regate si svilupperanno in un formato ad eliminazione diretta come la Coppa del Mondo di calcio, che le barche raggruppate nei primi turni prima che i qualificati si sfidino uno contro uno nelle fasi successive. Per i team di The Ocean Race questa è un’ottima chance per confrontarsi con i diretti avversari in termini di velocità pura.

Il giorno successivo impegnerà i partecipanti con una regata offshore di 48 ore, in un percorso che si sviluppa in Atlantico su una serie di waypoint virtuali prima di tornare a Lorient il sabato. Per gli equipaggi di The Ocean Race, questa sarà l’ultima occasione di regatare insieme in mare aperto prima del via della14ma edizione del giro del mondo, attesa il 15 gennaio 2023 ad Alicante, in Spagna.

LEGGI ANCHE: Al via il Cannes Yachting Festival, oltre 600 gli espositori

L’ultima giornata di regate di domenica sarà incentrata su una gara di flotta sprint a tempo intorno all’isola di Groix, che si estende per 15 chilometri quadrati. Con 29 barche e un tempo record di appena un’ora, otto minuti e 10 secondi (stabilito dallo skipper francese Vincent Riou su PRB nel 2015), questa prova si preannuncia frenetica, senza spazio per errori tattici o di manovra. Tutte le imbarcazioni saranno dotate di tracker GPS per l’intera durata dell’evento, e dunque i fan potranno seguire l’azione online sul sito web dell’evento. La cartografia elettronica della regata di 48 ore sarà disponibile anche sul sito di The Ocean Race.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Calabria, annunciato lo Yacht Motor Show, il salone nautico dell’usato

Redazione

Vendée Globe: passaggio alla longitudine del Punto Nemo per Giancarlo Pedote

Redazione

Smart Mobility: Assonautica incontra l’Autorità Portuale Adriatico Meridionale

Redazione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.