Nautica Sport

Partita la 12ma Rotta del Rhum, gli skipper a caccia di record

12ma rotta del rhum

Questa volta per davvero: con tre giorni di ritardo rispetto al programma prefissato, è partita la 12ma edizione della Rotta del Rhum.

In una partenza che entrerà di diritto nella storia della competizione, i 138 skipper in gara sono stati accolti a Saint Malo da condizioni meteo ottimali (vento da Sud-Ovest a 10-12 nodi, con raffiche intorno ai 20 e onde massimo di un metro e mezzo).




Una linea mai così grande

Nonostante il giorno feriale, tantissimi spettatori sono accorsi dalle prime ore dell’alba, per seguire l’uscita dei Class 40. Tra gli italiani, Alberto Bona ha passato la chiusa insieme a IBSA intorno alle otto e mezza di questa mattina. A seguire, dopo un’ora, il secondo gruppo con Andrea Fornaro a bordo di Influence e Ambrogio Beccaria su Alla Grande. Nel tardo pomeriggio di ieri, invece, sono usciti gli Imoca, tra cui Giancarlo Pedote e Prysmian Group.

Non solo il record di partecipanti. La 12ma Rotta del Rhum, infatti, stabilisce un altro primato: quello della lunghezza della linea. Per ospitare in piena sicurezza l’intera flotta, gli organizzatori hanno infatti disposto una grande linea di 6,4 km.




A caccia di record nella 12ma Rotta del Rhum

Tra gli Imoca parte molto bene Linkedout con Thomas Ruyant; negli Ultime, invece, è subito testa a testa tra Banque Populaire IX con Armel Le Cléac’h e Lazartique di François Gabart. Proprio in questa classe si attende il probabile vincitore assoluto della regata con annesso nuovo record, stabilito nel 2018 da Francis Joyon con 7 giorni, 14 ore, 21 minuti e 47 secondi a bordo del suo Idec Sport.

LEGGI ANCHE: Gozzo 35 Speedster di Apreamare è un mix di eleganza e adrenalina

Con la decisione di rinviare lo start della regata e le ottimali condizioni meteo, anche le altre classi puntano a migliorare i rispettivi record. Quello degli Imoca è di 12 giorni, 4 ore e 38 minuti, mentre quello dei Class 40 è di 16 giorni, 3 ore e 22 minuti. Si tratta, però, di discorsi che appartengono ancora alla fantasia: per ora, ci limitiamo ad augurare buon vento a tutti i concorrenti, per una Route du Rhum da ricordare in futuro non solo per il rinvio della partenza.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Vela, Morgana vince per la seconda volta il trofeo Mario Formenton

Fabio Iacolare

Progetto VelaScuola 2020, al via il concorso “un poster per la PrimaVela”

Fabio Iacolare

Circolo Velico Sferracavallo, rinviata a domani la Regata nazionale 29er

Redazione Sport

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.