Sport

Il Lightbay Sailing Team si presenta tra i ‘grandi’ con Pendragon e Paul Cayard

La Federazione Italiana Vela lancia il primo trofeo interzonale di e-sailing

Saranno Pendragon e Paul Cayard gli architrave sui quali poggerà la stagione agonistica 2020 del Lightbay Sailing Team. Per il suo ventunesimo anno di attività, il team guidato da Carlo Alberini si prepara a debuttare tra i Maxi ed a confrontarsi con un settore certo non meno competitivo di quello one design, nel quale ha regatato per anni, spaziando dal J/70 al Farr 40, con ‘tappe’ in tutte, o quasi, le classi intermedie, come Melges 20, Mumm 30 e Melges 32.

Una sfida che necessita di esperienza, incarnata in Paul Cayard. Già vincitore di una Louis Vuitton Cup con Il Moro di Venezia e olimpionico Star sotto la bandiera a stelle e strisce, il fuoriclasse californiano torna ad affiancare l’armatore pesarese dopo quattro anni: “Con Carlo ho preso parte alla stagione 2016, partecipando al Mondiale J/70 di San Francisco, la mia città, dove abbiamo chiuso con un solido quarto posto. Sono contento di ritrovare il Lightbay Sailing Team e di navigare sul Pendragon, un 20 metri disegnato dal celebre designer kiwi Laurie Davidson nel 2010. Tra tutte, le mie regate preferite sono la Rolex Capri Sailing Week e la Maxi Yacht Rolex Cup e nel corso della stagione saranno due degli appuntamenti fondamentali. Il team è molto competitivo ed abbiamo iniziato i preparativi in vista della prima regata, la Tre Golfi di Napoli, in programma a maggio”.

“Avere Paul con noi farà senza dubbio la differenza: il suo talento è indiscusso ed inoltre è un profondo conoscitore tanto dei campi di regata del Mediterraneo, quanto dell’universo Maxi – spiega Carlo Alberini – Dopo averlo avuto nel team nel 2016, non potevo immaginare altra guida per un progetto come questo e aver ottenuto il suo sì ha rappresentato senza dubbio una svolta verso la piena realizzazione dello stesso”.

Oltre alle grandi classiche a marchio Rolex, la Capri Sailing Week, la Giraglia e la Maxi Yacht Rolex Cup di Porto Cervo, il Lightbay Sailing Team sarà di scena alla 151 Miglia, alla Palermo-Montecarlo, alla Regata del Conero ed agli appuntamenti dell’autunno adriatico: il Bernetti, la Barcolana, la Veleziana e la Venice Hospitality Challenge.

Impaziente di iniziare, Carlo Alberini vive intense giornate dedicate alla programmazione: “Ci sono tante cose da fare: un Maxi è una barca complessa e grazie al supporto di partner come Armare e B&G stiamo eseguendo una lunga serie di manutenzioni ed interventi atti ad affrontare una stagione lunga come quella che ci aspetta”.

Oltre a Carlo Alberini e a Paul Cayard, a bordo di Pendragon sarà impegnato un equipaggio esperto, comprendente velisti come Lorenzo Bodini, Gaetano Figlia di Granara e Sergio Blosi, da sempre responsabile tecnico delle barche del Lightbay Sailing Team.

Supportano la stagione del Lightbay Sailing Team i partner Calvi Network, Titanium International Group, Iconsulting, Petrol Lavori e Officine Belletti.

Leggi anche

Nono posto per Portopiccolo Tempus Fugit alla Barcolana 51

Fabio Iacolare

De Felice e Liuzzi, del RYCC Savoia all’America’s Cup con Luna Rossa

Fabio Iacolare

Rolex Giraglia 2022, line honours della regata d’apertura per Itacentodue

Davide Gambardella

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.