Località di mare

Estate 2020, Arzachena pronta a ripartire ma servono certezze

Estate 2020, Arzachena pronta a ripartire ma servono certezze

Estate 2020, gli albergatori delle strutture ricettive di lusso di Arzachena nella Costa Smeralda sono pronti a ripartire.

La data ipotizzata dalla Regione Sardegna per il via libera alla stagione turistica è quella del primo luglio prossimo.

Per quanto riguarda la riapertura però si attende che la Regione definisca i termini e faccia chiarezza sui protocolli sanitari da applicare in merito.

Il sindaco di Arzachena Roberto Ragnedda sottolinea che nel suo comprensorio “ha 88 chilometri di costa, concirca 150 strutture ricettive ed è il primo comune dell’isola per presenze turistiche”.

“Dal punto di vista alberghiero”, afferma, “ritengo che la Regione Sardegna , di concerto con il governo nazionale, debba dare, immediatamente, delle indicazioni chiare e certe ai nostri albergatori, spiegando i termini del distanziamento sociale e delle sanificazioni delle stanze.”

“E’ passato ormai troppo tempo, ma le risposte non sono ancora arrivate. Governo e Regione devono muoversi. Tra l’altro, se qui l’aeroporto non riapre e non riaprono le spiagge, non si può discutere di nulla. Qui”, lamenta il sindaco, “è tutto chiuso”.

“Le riaperture delle attività commerciali gestite in maniera scandalosa”

Il primo cittadino di Arzachena ritiene che la Regione Sardegna abbia gestito la questione “delle riaperture delle attività commerciali in maniera scandalosa”.

“Ma, al di là di questo”, aggiunge, “io vedo e sento solo proclami sul fare turismo in Sardegna. L’invito al presidente della Regione Christian Solinas è a suonare la campanella per far riaprire aeroporti e spiagge, soprattutto in virtù delle sue dichiarazioni sul cosiddetto passaporto sanitario.”

“Le cose non si devono solo dire, ma si devono pure fare. Se si vuole essere seri, rispettando ciò che si afferma, si facciano controlli, mappatura, tamponi e test all’ingresso nell’Isola, in modo da fare arrivare i turisti.“

LEGGI ANCHE: Arzachena, sulle spiagge con l’app per il distanziamento

“Altrimenti, – continua il sindaco – dobbiamo essere chiari con i nostri operatori e dire che quest’anno non ci sarà nessuna stagione turistica. Siamo stremati da dichiarazioni che non portano a nulla”.

Estate 2020 Arzachena: “Ok a test sierologici ma occorre personale specializzato”

Il sindaco di Arzachena Roberto Ragnedda assicura che che l’amministrazione comunale, è disponibile anche ad acquistare i test sierologici però , poi, “ci deve essere personale specializzato che se ne possa occupare: Noi, nel frattempo, stiamo cercando di garantire soprattutto ai ristoratori, ai gestori dei bar e ai titolari di attività commerciali la possibilità di utilizzare più spazio pubblico, per compensare le limitazioni che verranno imposte dal distanziamento sociale.”

”Sono misure che vanno anche nella direzione di snellire anche un pò le tasse, per ciò che ci è possibile”.

Leggi anche

Coronavirus, la soluzione alla crisi è il Turismo

Fabio Iacolare

Consegnati al MAVV Wine Art Museum i Premi “In Vino Veritas”

Fabio Iacolare

A San Valentino l’Elba è l’isola degli innamorati

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.