Diporto

Sanlorenzo, ottimo il primo trimestre del 2020 nonostante l’emergenza covid19

Sanlorenzo, ottimo il primo trimestre del 2020 nonostante l'emergenza covid19

Il Consiglio di Amministrazione di Sanlorenzo S.p.A. (“Sanlorenzo” o la “Società”), riunitosi in data odierna sotto la presidenza del Cav. Massimo Perotti, ha esaminato e approvato le informazioni finanziarie periodiche al 31 marzo 2020.

Massimo Perotti, Presidente Esecutivo della Società, ha commentato: «I risultati dei primi mesi del 2020 confermano ancora una volta la validità del nostro modello di business che si mostra resiliente nelle diverse fasi del ciclo economico.

Tutti gli indicatori registrano, come previsto, un andamento positivo e, in particolare, la redditività che beneficia degli effetti degli importanti investimenti già realizzati per l’aumento della capacità produttiva che hanno consentito un notevole aumento dell’efficienza di tutti i cantieri.

Importante fattore per la tenuta futura di questi risultati

Importante fattore per la tenuta futura di questi risultati è stata la rapidità di risposta di Sanlorenzo che a sole due settimane dalla chiusura delle attività del 23 marzo, grazie al protocollo sanitario siglato il 7 aprile e alle buone relazioni con tutte le parti sociali e al sostegno delle Regioni in cui opera, subito dal 4 maggio ha potuto riavviare l’attività produttiva in tutti gli stabilimenti.

Sanlorenzo, ottimo il primo trimestre del 2020 nonostante l’emergenza covid19  favorita dalla parziale riapertura già il 14 aprile per i cantieri di Ameglia e La Spezia, e il 20 aprile per quelli di Viareggio e Massa.

È stato così possibile riaprire i cantieri rapidamente e in piena sicurezza, riducendo la sospensione complessiva delle attività a soli 28 giorni.

LEGGI ANCHE: Sanlorenzo Yacht e CDP, investimenti per 10 mln di euro

Sanlorenzo, ottimo il primo trimestre del 2020 nonostante l’emergenza covid19: sin dal mese di marzo, è stato messo in opera un piano di contenimento dei costi di funzionamento e degli investimenti differibili, mantendendo inalterati quelli legati ai nuovi prodotti, all’innovazione e alla sostenibilità.

Le misure messe in atto, unite all’importante visibilità fornita dal portafoglio ordini di 500 milioni di Euro, coperto per il 92% da clienti finali, consentono di prevedere un andamento dell’anno in corso in linea con i risultati del 2019».

Nel primo trimestre del 2020, la Divisione Yacht ha generato Ricavi Netti Nuovo per 64,2 milioni di Euro, pari al 65,5% del totale, in crescita del 18,8% rispetto allo stesso periodo del 2019.

I Ricavi Netti Nuovo della Divisione Superyacht ammontano a 27,0 milioni di Euro, pari al 27,6% del totale, in crescita del 2,9% rispetto allo stesso periodo del 2019.

La Divisione Bluegame registra Ricavi Netti Nuovo per 6,7 milioni di Euro, in crescita del 144,2% rispetto al primo trimestre del 2019 e pari al 6,9% del totale.

Nel primo trimestre del 2020, l’Europa, che rappresenta il mercato storico del Gruppo, ha registrato Ricavi Netti Nuovo per 59,9 milioni di Euro (di cui 18,8 milioni di Euro generati in Italia), con un’incidenza del 61,1% sul totale, sostanzialmente stabili rispetto al primo trimestre del 2019.

Le Americhe hanno registrato Ricavi Netti Nuovo per 15,2 milioni di Euro, con un incremento del 115,5% rispetto al primo trimestre del 2019 e con un’incidenza del 15,5% sul totale, in linea con la strategia di incremento della penetrazione in questa area geografica.

L’area APAC ha registrato Ricavi Netti Nuovo per 14,2 milioni di Euro, registrando una flessione del 13,2% rispetto al primo trimestre del 2019 e pari al 14,5% del totale.

L’area Medio Oriente e Africa ha registrato una crescita significativa, con Ricavi Netti Nuovo che aumentano del 95,6% raggiungendo 8,7 milioni di Euro, pari all’8,8% del totale principalmente per effetto della crescita della Divisione Superyacht.

Analisi dei Risultati operativi e netti consolidati di Sanlorenzo

L’EBITDA rettificato del primo trimestre del 2020 raggiunge 13,5 milioni di Euro, in aumento del 47,0% rispetto a 9,2 milioni di Euro del primo trimestre del 2019, con un margine del 13,8% sui Ricavi Netti Nuovo (10,4% nel primo trimestre del 2019).

L’importante aumento della marginalità è legato al progressivo incremento dei prezzi delle nuove commesse in ragione del migliorato posizionamento commerciale della Società e alle efficienze generate dalla messa a regime della nuova capacità produttiva a seguito degli investimenti realizzati nel corso del 2019 e dei primi mesi del 2020.

L’EBITDA comprensivo delle componenti non ricorrenti principalmente legate alla quota di competenza del periodo dei costi non monetari del Piano di Stock Option 2020, ammonta a 13,3 milioni di Euro, in crescita del 45,5% rispetto a 9,2 milioni di Euro del primo trimestre del 2019.

Gli ammortamenti, pari a 4,5 milioni di Euro, crescono del 25,4% rispetto al primo trimestre del 2019 in relazione ai rilevanti investimenti prevalentemente finalizzati all’incremento della capacità produttiva e allo sviluppo dei nuovi prodotti.

L’EBIT è pari a 8,8 milioni di Euro, in aumento del 58,5% rispetto a 5,6 milioni di Euro del primo trimestre del 2019, con un’incidenza del 9,0% sui Ricavi Netti Nuovo.

Gli oneri finanziari netti al 31 marzo 2020 sono pari a 0,6 milioni di Euro, con un’incidenza sui Ricavi Netti Nuovo dello 0,6%. La riduzione rispetto allo stesso periodo del 2019 è principalmente legata alle migliori condizioni finanziarie applicate alla Società dagli istituti di credito.

Le imposte sul reddito al 31 marzo 2020 sono pari a 2,5 milioni di Euro, in aumento di Euro 1,2 milioni rispetto a 1,3 milioni di Euro del primo trimestre del 2019.

Il Risultato netto di Gruppo del primo trimestre 2020 si attesta a 5,9 milioni di Euro con un’incidenza del 6,1% sui Ricavi Netti Nuovo e rispetto al dato del primo trimestre del 2019 di 3,2 milioni di Euro registra un incremento dell’84,0%.

 Analisi dei risultati patrimoniali e finanziari consolidati 

Il capitale circolante netto al 31 marzo 2020 risulta positivo per 66,7 milioni di Euro, rispetto a 11,5 milioni di Euro migliaia al 31 dicembre 2019, evidenziando un incremento di 55,1 milioni di Euro.

Il capitale circolante netto commerciale al 31 marzo 2020 è positivo per 56,6 milioni di Euro rispetto a (1,2) milioni di Euro al 31 dicembre 2019.

L’indebitamento finanziario netto al 31 marzo 2020 è pari a 60,7 milioni di Euro rispetto a un indebitamento finanziario netto di 9,1 milioni di Euro al 31 dicembre 2019 e 73,1 milioni di Euro al 31 marzo 2019.

In particolare, l’indebitamento finanziario corrente al 31 marzo 2020 è pari a 74,3 milioni di Euro, in aumento rispetto a 19,3 milioni di Euro al 31 dicembre 2019, principalmente per effetto dell’incremento dei debiti bancari correnti, costituiti essenzialmente da finanziamenti per anticipo contratti.

Le disponibilità liquide al 31 marzo 2020 si attestano infatti a 63,3 milioni di Euro.

L’evoluzione del capitale circolante netto e dell’indebitamento finanziario netto nel primo trimestre è influenzata dalle dinamiche relative alla stagionalità delle commesse tipiche del settore.

Per far fronte a tali effetti, il Gruppo si è dotato di consistenti affidamenti bancari, il cui utilizzo viene pianificato sulla base dell’andamento dei fabbisogni finanziari.

Al 31 marzo 2020 il Gruppo disponeva di affidamenti bancari per far fronte a esigenze di liquidità pari a 108,9 milioni di Euro, con un incremento di 27,0 milioni di Euro rispetto al 31 dicembre 2019, di cui 53,9 milioni di Euro disponibili.

Gli investimenti effettuati nel primo trimestre del 2020 ammontano a 6,4 milioni di Euro rispetto a 12,9 milioni di Euro del primo trimestre del 2019, di cui 3,3 milioni di Euro dedicati allo sviluppo dei prodotti e alla realizzazione di modelli e stampi e 2,0 milioni di Euro legati al programma di incremento della capacità produttiva.

Con il primo trimestre dell’anno in corso, l’importante piano di investimenti per l’incremento della capacità produttiva si avvicina così al suo completamento.

In particolare, nel mese di gennaio è stato inaugurato il nuovo complesso produttivo di Ameglia composto da due fabbricati dedicati all’allestimento degli yacht ed un corpo uffici sviluppato su quattro piani, per un’area totale di 135.000 mq

 

Leggi anche

35 milioni di euro per la messa in sicurezza del porto di Castellammare di Stabia

Fabio Iacolare

Suzuki Smart Buy Fuoribordo Suzuki DF40A e DF40A ARI promozione lockdown

Fabio Iacolare

Team Italia festeggia i 20 anni di attività in aupporto di mega e superyachts

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.