Località di mare News dal mare

Al via la campagna del WWF “GenerAzione mare”

campgana generazione mare wwf

Per proteggere il Mar Mediterraneo il WWF lancia la Campagna GenerAzione Mare: un grande sforzo collettivo per difendere il nostro Capitale Blu, racchiuso in un mare che, in appena l’1% di superficie degli oceani, ospita il 10% di tutte le specie marine conosciute.

Nel Manifesto della Ccmpagna il WWF indica 5 minacce principali: pesca insostenibile (oltre il 75% degli stock ittici sovrasfruttato), rischio per le specie (solo per squali e razze oltre la metà delle specie è nella Lista Rossa IUCN delle specie a rischio estinzione), cambiamento climatico – con l’accelerazione degli effetti denunciata nell’ultimo report WWF – plastica (il 90% dei danni provocati dai rifiuti alle specie marine è dovuto alla plastica).




E poi c’è la ‘corsa all’oro blu’, ovvero, quell’insieme di economie che proliferano ad un ritmo irrefrenabile come turismo, sviluppo costiero, trasporto marittimo, acquacoltura, produzione di gas e petrolio ed estrazione mineraria. Purtroppo nei prossimi anni, senza regole e gestione responsabili, lo spazio marino sarà insufficiente perché queste attività si possano espandere ulteriormente senza gravi impatti sugli ecosistemi del Mediterraneo.

Le azioni della campagna “GenerAzione mare”

Gli obiettivi del Manifesto si traducono per il WWF in azioni concrete: anche quest’anno per tutta l’estate saranno cittadini, volontari, ricercatori, pescatori, aree protette, imprese, amministrazioni, i protagonisti della difesa di specie e habitat marini.

Il WWF metterà insieme le loro voci per chiedere aree marine protette efficaci, e un’economia blu che sia veramente sostenibile, coinvolgerà i pescatori per una migliore gestione della loro attività e promuoverà un consumo più sostenibile di pesce. Tra le attività sul campo in programma con i volontari oltre 100 eventi di pulizia in tutta Italia di spiagge e dei fondali, grazie alla community WWF SUB , monitoraggio delle tartarughe marine e recupero degli individui in difficoltà con decine di ragazzi e ragazze all’opera. E poi non mancherà la citizen science a bordo delle Vele del Panda quest’anno in collaborazione con Sailsquare : decine di imbarcazioni a vela e centinaia di turisti ingaggiati nel raccogliere osservazioni e dati su balene e delfini nel corso delle traversate, utili a comporre un database per contribuire allo studio sui cetacei.

E per celebrare l’avvio del Decennio degli Oceani da parte dell’ONU a Trieste fino al 20 giugno l’Area marina Protetta di Miramare, insieme a Patto di Trieste per la Lettura e all’Associazione Museo della Bora ha organizzato la prima edizione del festival diffuso MareDireFare con spettacoli, letture, mostre, elaboratori creativi, per indagare l’universo invisibile del mondo marino microscopico. Incontri pubblici sono previsti anche nel Centro WWF di Santa Teresa di Gallura dedicati alle reti fantasma e al bycatch. A fine giugno prenderà poi il largo la Blue Panda, la barca Ambassador del WWF che effettuerà un periplo lungo le coste mediterranee, Italia compresa, dedicato alle Aree Marine Protette e alla lotta alle reti fantasma.

A luglio sarà la volta della settimana per la sostenibilità dei consumi ittici con l’iniziativa #DoEatBetter.

Tra le proposte anche un palinsesto che invita a vivere in modo diverso il mare grazie alla pagina Ecotips con i consigli degli esperti per scoprire i segreti di balene e delfini, imparare a riconoscere le tracce delle tartarughe marine o le curiosità delle specie più strane durante un’immersione, rendere più pulite le spiagge e le coste durante la vacanza e seguire i consigli per menù sostenibili.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

 

Leggi anche

Sposi in elicottero e party on the beach al Labelon Experience Beach Club di Bacoli

Fabio Iacolare

Estate a Napoli 2019 con la “voce libera” di Giovanna Marini per “A sud della musica”

Fabio Iacolare

Greenpeace, Plastic Radar: il servizio per segnalare la presenza di rifiuti sulle spiagge

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.