Sport

Circolo Verla Arco, la prima tappa del circuito nazionale Open Skiff 2020

Circolo Verla Arco, la prima tappa del circuito nazionale Open Skiff 2020

Si è conclusa la prima tappa del circuito nazionale Open Skiff, la prima classe giovanile che è riuscita ad organizzare una nazionale dopo il lockdown confermando la dinamicità e la voglia di crescere di questa classe.

Più di 50 le barche sulla linea di partenza ad Arco con rappresentanza di tutte le regioni, peccato l’assenza della III Zona (Sardegna) per motivi logistici ma che appena fatto un record di 40 partecipanti alla loro prima zonale.

Ad avere la meglio nei U17 è stato Matteo Lubrano Lavadera della L.N.I Procida, seguito da Rebecca Orsetti (prima femmina) e dal suo compaesano Manuel De Felice, che ha perso la prima posizione l’ultimo giorno sotto il forte Peler dopo la serie inziale di quattro primi.

Ecco la prima tappa del circuito nazionale Open Skiff

Negli U13 invece trionfa Luigi Veniero del Vela Club di Palermo, seconda e prima femmina Alice Caronna e terzo Matteo Attolico nuovamente di Procida.

Anche la I Zona ha avuto la sua rappresentanza da Genova con il Circolo Nautico Mandraccio, una squadra agonistica di recente costituzione ma che presenta alcuni componenti di esperienza sulla classe.

Tra loro si è distinto Federico Bergamasco che, battagliando nel gruppo di testa, ha chiuso quinto assoluto ad un solo punto dal quarto classificato: resta un po’ di amaro in bocca per il podio sfiorato con risultati crescenti nei tre giorni di regata, ma rimane la voglia di riconfrontarsi nelle prossime tappe. Bravi anche Michele Conti e Marta Milfa che, nonostante qualche sfortunata avaria, hanno gestito in tranquillità venti oltre i 20 nodi.

LEGGI ANCHE: Amalfi, Concerto di Ferragosto dell’Accademia Mandolinistica Napoletana

Un’esperienza sicuramente divertente e formativa per tutti i partecipanti che sono riusciti ad effettuare le 10 prove in programma in un paradiso della vela ed in particolare degli skiff, di cui questa particolare barca ne è il più piccolo dei rappresentanti: navigare accanto a centinaia che di barche acrobatiche ritrovando amici scesi da poco proprio dagli open skiff è impagabile.

Complimenti quindi al Circolo Vela Arco per l’organizzazione ed a tutti i partecipanti che hanno riempito il lago con le loro vele rosse, creando un vero spettacolo con di colore, acrobazie e velocità.

Leggi anche

Garmin Marine Roma per 2, presentata la storica 30esima edizione

Claudio Soffici

Sergio Davì, i numeri della traversata tra i due oceani

Claudio Soffici

SailGP: la Danimarca presenta la sua squadra e ci sono due campionesse olimpiche

Redazione Sport

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.