Nautica Sport

Francesco De Angelis: “Punti pesanti, ma non bisogna abbassare la guardia”

Francesco de Angelis

“Questi sono punti pesanti, Luna Rossa ha manovrato benissimo senza mai lasciare la porta aperta agli avversari. Hanno dimostrato di saper coprire ogni situazione. Adesso un team deve vincerne tre, l’altro sette. Per gli inglesi ci sarà tensione”.

Pensieri e parole di Francesco De Angelis, dopo le quattro sconfitte rifilate agli inglesi di Ineos UK da parte di Luna Rossa.

Classe 1960, napoletano, conosciuto anche come il “barone della vela”, per i suoi modi affabili e l’eleganza che lo contraddistingue, De Angelis è stato il primo ed unico skipper non anglosassone a vincere la Louis Vuitton Cup ad Auckland nel 2000 al timone della barca dell’armatore Patrizio Bertelli.




Adesso, dopo le quattro vittorie su quattro gare disputate nelle finali di Prada Cup, il team dello skipper Max Sirena ha fatto un altro importante passo verso il traguardo. Ma le sfide sono ancora tante e non bisogna assolutamente abbassare la guardia.

 De Angelis: “Luna Rossa di un altro livello, ma ci vuole prudenza”

De Angelis invita perciò alla prudenza, ricordando cosa accadde a San Francisco nel 2013, quando Oracle Team USA vinse la 34th America’s Cup con l’epica rimonta da 1-8 a 9-8 contro Emirates Team New Zealand. L’utilizzo dei foil e la tattica secondo De Angelis hanno condizionato le gare, soprattutto la seconda, dove un errore del randista e del foil trimmer che ha sbagliato l’angolo di incidenza sul foil avrebbero condizionato lo start.

LEGGI ANCHE: Bruni esulta: “L’Italia non è solo calcio”. Ainslie: “Abbiamo fatto un casino”

“Se si guarda la sottigliezza durante la fase di prepartenza e di come vengono utilizzati i foil, ti fa capire il livello cui sono arrivati quelli di Luna Rossa – aggiunge De Angelis – Ineos non è a quel livello lì. Certo, pagano anche il fatto che sono rimasti in inattività, che ha sicuramente condizionato”, conclude il velista incalzato dai giornalisti in studio.

Leggi anche

Ambientato a Napoli il nuovo romanzo di Silvana Campese 

Fabio Iacolare

L’associazione Battibaleno presenta i risultati dell’Operazione Delphis 2019

Fabio Iacolare

Invernale Traiano 2020: mare duro, Tevere Remo di più

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.