Nautica News dal mare

Luna Rossa, partnership con Ogyre per la salvaguardia dei mari

ogyre

Luna Rossa, impegnata nella preparazione della prossima America’s Cup che si terrà nel 2024 a Barcellona, ha stretto una partnership con Ogyre, prima piattaforma globale di fishing for litter che ripulisce il mare dai rifiuti con l’aiuto dei pescatori. Un accordo della durata di tre anni, con lo scopo di recuperare sei tonnellate di rifiuti marini.

Ogyre e Luna Rossa, insieme per il fishing for litter

Il mare è di tutti, e da tutti deve essere tutelato: è questo il filo conduttore della collaborazione, che si occuperà di ripulire i mari dalla plastica, ma anche di portare avanti un programma di sensibilizzazione collettiva per la protezione degli ecosistemi. Grazie a Ogyre tutti potranno fare come Luna Rossa ed essere protagonisti nella pulizia del mare dai rifiuti, dando il proprio contributo ai pescatori e sommando i propri kg alle tonnellate recuperate dal team italiano.




Per fishing for litter, si intende un metodo sperimentato per la prima volta nei paesi della Scandinavia, con lo scopo di fare pulizia nei mari con l’aiuto dei pescatori, vera forza motrice dell’iniziativa. Questi svolgono infatti il lavoro di pulizia durante la loro attività di pesca: “Coinvolgiamo i pescatori per farci aiutare a riportare a terra i rifiuti marini, compensandoli con un contributo economico per il loro lavoro e realizzando così un impatto positivo sulle comunità locali. Poi, una volta a terra, smaltiamo i rifiuti correttamente grazie ai nostri partner locali. In questo modo riusciamo a raccogliere, attraverso il nostro network di pescatori, una media di 10.000 kg di rifiuti al mese, una parte dei quali vengono reinseriti nel circuito del riciclo. La tecnologia ci aiuta a rendere il processo più diretto, trasparente e alla portata di tutti”, hanno affermato Antonio Augeri e Andrea Faldella, fondatori della piattaforma Ogyre.

Con dei porti operativi in Italia, a Cesenatico, Santa Margherita Ligure e Marina di Ravenna, ma anche all’estero come in Brasile e in Indonesia, Ogyre ha dalla sua un network di un’ottantina di pescherecci, cui si aggiungono le importanti collaborazioni tradotte in programmi di sostenibilità e salvaguardia degli ambienti marini, come nel caso della partnership con Luna Rossa.

LEGGI ANCHE: Alla Grande, il nuovo Class40 made in Italy per Ambrogio Beccaria

Entusiasmo da entrambe le parti per questa iniziativa, con Max Sirena, skipper e Team Director della formazione Italiana che lancerà la sfida a Team New Zealand nel 2024, che così ha commentato: “La partnership con Ogyre rappresenta una nuova, importante tappa nel percorso di sostenibilità e di salvaguardia degli ecosistemi marini intrapreso da Luna Rossa. Il mare è la nostra casa e ogni giorno ci impegniamo per rispettarlo e proteggerlo, sia attivando progetti di sostenibilità come questo, sia con gli investimenti nel miglioramento delle nostre pratiche interne, dall’utilizzo di fibre più sostenibili per l’abbigliamento tecnico all’introduzione di soluzioni alternative alle plastiche monouso. Il nostro impegno nei confronti dell’ambiente è rafforzato dall’atteggiamento individuale quotidiano di tutti i team member, uniti da un legame genuino e appassionato con il mare. Ci auguriamo che la collaborazione tra Luna Rossa e Ogyre possa portare a nuove iniziative, che ispirino e coinvolgano anche le nuove generazioni”.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Confitarma partecipa al tavolo per la ripresa delle crociere

Fabio Iacolare

Claudia Gili è il nuovo dirigente tecnologo alla stazione zoologica Anton Dohrn di Napoli

Fabio Iacolare

Galata Museo del Mare di Genova riapre domani: tariffe agevolate per tutti

Redazione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.