Località di mare

Le 7 spiagge di Gaeta: un gioiello del litorale Laziale

Le 7 spiagge di Gaeta: un gioiello del litorale Laziale

Risalendo lo Stivale, poco dopo aver varcato il confine tra Campania e Lazio, si trovano le 7 spiagge di Gaeta, con un lungo tratto di mare di costa rocciosa che va dalla Montagna Spaccata ai piedi del Monte Orlando, fino alle suggestive grotte di Sperlonga.

In questi 10 chilometri di spiaggia intervallata solo da piccole insenature e punte rocciose, si instaurano le 7 spiagge che compongono il litorale di Gaeta: Serapo, Fontania, Quaranta Remi, Ariana, Arenauta, San Vito e Sant’Agostino.

Ecco le 7 spiagge di Gaeta e le sue caratteristiche

Quali sono le principali caratteristiche delle spiagge di Gaeta? Se ne potrebbero trovare tante, ma la caratteristica comune a tutte queste spiagge è la sabbia chiara, il mare limpido e la fitta macchia mediterranea a farle da contorno.

  1. La spiaggia di Serapo – è la più famosa delle spiagge del comune di Gaeta ed è una delle meraviglie del golfo omonimo: la spiaggia è situata nel quartiere che le dà il nome, Serapo, che si estende lungo il litorale est tra il monte Orlando e la collina della Catena.
  2. La Piana di Sant’Agostino – se Serapo è la più famosa, la spiaggia di Sant’Agostino è la più lunga e frequentata: è lunga circa 2 km ed il nome deriva dall’omonima baia, dominata dal Monte Moneta, la cui vetta sfiora i 360 metri.
  3. La spiaggia dell’Ariana è ora un luogo di svago e benessere: l’acqua è limpida ed il fondale è sabbioso, ed all’inizio si estende rimanendo per molto di bassa altezza, l’ideale per famiglie con bambini di piccola età. La sabbia è di colore oro, finissima, e la lunghezza della spiaggia, seppur non di grandissime dimensioni, soddisfa le necessità di tutti i bagnanti. Riconosciuta Bandiera Blu negli ultimi anni, la spiaggia dell’Ariana è caratterizzata da sabbie sottili, un mare cristallino, dalla promiscuità con la macchia mediterranea, e dai cosiddetti “scogli dei tre cani“.
  4. La spiaggia di Fontania – è una spiaggetta raggiungibile a nuoto da Serapo, oppure esternamente percorrendo via Fontania, una stradina che costeggia le strutture ricettive locali.




Il nome “Fontania” deriva probabilmente dal console romano Gneo Fonteo, che nel medesimo luogo fece costruire la sua villa, della quale rimangono resti visibili e risalenti al I secolo d.C. Lo scoglio della “nave di Serapo”, invece, visibile dall’omonima spiaggia, è molto vicino alla spiaggia di Fontania: meta speciale per gli appassionati di immersioni subacquee data la scarsa altezza del fondale, ma soprattutto per gli appassionati di fotografia.

5. La spiaggia die ’40 remi’ e il ‘pozzo del diavolo’ – è il tratto di costa compreso fra la spiaggia di Fontania e la caletta precedente la spiaggetta dei Quaranta Remi si trova il Pozzo del Diavolo, che a Gaeta è conosciuto anche come Pozzo delle Chiavi. Si tratta di una grande grotta che si sviluppa sia al di sopra della superficie del mare, con un ingresso in cui può passare una piccola barca, sia sott’acqua.

spiagge gaeta spiaggia 300 gradini
Le 7 spiagge di Gaeta, nella foto la spiaggia dei 300 gradini

6. La spiaggia dell’Arenauta – è anche nota come spiaggia dei 300 gradini ed è una delle più famose spiagge di Gaeta.

Se non si vuole accedere alla baia dalle strutture ricettive, l’unico metodo per raggiungerla è scendere lungo una scalinata composta appunto da 300 gradini.



Sempre stata di ampia lunghezza, la spiaggia dell’arenauta cela in sé molti segreti come per esempio la spiaggia fu nella seconda metà degli anni settanta una delle prime spiagge naturiste del Lazio, oppure quando si arrivava in fondo alla caletta si aveva l’impressione di essere catapultati in un ambiente, tropicale.

LEGGI ANCHE: Gaeta, in aumento le prenotazioni alberghiere: si va verso il sold out

7. La spiaggia di San Vito – è situata subito dopo la baia privata del Grand Hotel Le Rocce e l’omonima Torre sul promontorio, e, per la limpidezza delle sue acque nonché per la presenza di grotte marine, viene spesso paragonata ad un piccolo angolo di paradiso: la caletta è lunga circa 300 metri e si trovano molte calette isolate che fanno sì che questa spiaggia sia meta ambita di turisti ed amanti del relax.

La grande spianata di Serapo, meta ideale per fare surf

Le 7 spiagge di Gaeta: un gioiello del litorale Laziale
La spiaggia di Serapo, quella più gettonata dai surfisti

Inoltre, la spiaggia di Serapo a Gaeta è in tutti i mesi dell’anno, anche d’inverno, la meta preferita per gli amanti del surf.

Viene chiamata anche la grande spianata ed è sicuramente una delle più affascinanti spiagge di Gaeta.

Nel versante nord della spiaggia si verificano grandi mareggiate da Nord Ovest o piccole e medie mareggiate da Sud Ovest senza vento, mentre nel versante sud possono capitane nei mesi autunnali e invernali medie e grandi mareggiate da Sud Est, sostenute da vento attivo.

Oltre a questa varietà di mare e vento possiamo apprezzare i picchi sparsi e mutevoli del fondale sabbioso che generano onde sempre diverse e da scoprire.

Leggi anche

Concluso il primo weekend di sole da nord a sud, ma c’è ancora pericolo

Fabio Iacolare

Napoli, sott’acqua tunnel e percorsi degli antichi coloni Greci

Davide Gambardella

Avitabile & Servillo: sold out per “Passaggio a Sud-Ovest” all’Arena del Fuenti

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.