Diporto Nautica

Il Salone Nautico di Genova dal 22 settembre: oltre mille le imbarcazioni

salone nautico di genova

Più di mille imbarcazioni, 998 brand e 168 novità: è questo il biglietto da visita con cui si presenta la 62ma edizione del Salone Nautico di Genova, al via dal 22 fino al 26 settembre 2022. L’evento consolida i numeri importanti del settore, con una crescita record del 30% rispetto al 2021, con i cantieri italiani che, in alcuni casi, hanno ordini fino al 2024.




Il Salone Nautico di Genova all’insegna della sostenibilità

Sulla scia del futuro è il claim di questa edizione che è quella del consolidamento”, ha detto il presidente di Confindustria Nautica Saverio Cecchi presentando l’evento. “A otto giorni dall’inizio i biglietti già venduti sono il 37,3% in pi rispetto all’anno scorso”, ha aggiunto Cecchi. “Sarà un salone bellissimo anche nelle difficolta’ per i lavori del Walterfront che quando sarà pronto significherà duecento posti in più. Gli spazi espositivi, oltre 200 mila metri quadrati, sono comunque aumentati complessivamente del 3,7% e in acqua del 5,2% e ci sara’ una nuova banchina a disposizione dei tre brand Sanlorenzo, Ferretti e Azimut. E sarà anche un Salone all’insegna della sostenibilità, con un’azienda che ne misurerà la “carbon footprint”.

“Ancora una volta la Liguria ospita un appuntamento che anno dopo anno si conferma imperdibile per appassionati e operatori del settore”, ha detto il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, nel corso della presentazione del 62esimo Salone Nautico Internazionale di Genova. “Il Salone torna dopo l’enorme successo della scorsa edizione e dopo essere stato nel 2020 il primo grande appuntamento italiano realizzato in presenza nell’anno dell’emergenza sanitaria. E torna ovviamente a Genova, sede naturale di uno degli eventi più importanti a livello internazionale. La Nautica, assieme all’economia del mare e alla logistica, è uno dei settori trainanti del sistema Liguria e rappresenta un’eccellenza assoluta per il nostro territorio, con il quale esiste uno storico legame dal punto di vista sociale ed economico”.

“Oltre a questo”, ha aggiunto il governatore ligure, “il Salone rappresenta un eccezionale fattore di attrattività turistica in un settembre che si annuncia di grande successo dopo un’estate, ancora una volta, capace di far registrare numeri straordinari, soprattutto grazie al ritorno dei visitatori stranieri dopo i mesi più complessi della pandemia. Il tutto con un occhio al 2023, quando la Superba ospiterà la tappa finale di The Ocean Race, il giro del mondo a vela, uno dei più affascinanti e importanti eventi sportivi a livello globale. Regione Liguria sarà ovviamente presente al Salone con il suo stand dedicato alla campagna di promozione Liguria 77, che punta sul record di Bandiere blu conquistato anche quest’anno dalla nostra regione e, in particolare, sugli scali e gli approdi che hanno ottenuto questo prestigioso riconoscimento ambientale che certifica l’elevato livello e la qualità dei servizi. Ad affiancare l’evento un fitto programma di iniziative e manifestazioni che vanno a estendere e portare il Salone in tutta la città”.




LEGGI ANCHE: Giancarlo Pedote al via nella 12ma edizione del Defì Azimut a Lorient

Il 22 settembre, all’apertura dei battenti del Salone Nautico di Genova, saranno presenti anche i ministri delle Infrastrutture, Enrico Giovannini, dell’Economia, Daniele Franco, e del Turismo, Massimo Garavaglia. È quanto annunciato questa mattina a Genova nel corso della conferenza stampa di presentazione della 62esima edizione della kermesse internazionale della Nautica.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Blue Economy e partnership tra Italia e Iora per la decarbonizzazione del trasporto marittimo

Fabio Iacolare

“Tra Legno e Acqua”, concluso a Varese il 7° convegno sulle imbarcazioni d’epoca

Fabio Iacolare

Meeting del Garda Optimist 2021 rinviato a maggio

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.