Diporto Nautica

FinX Fin5 è il motore elettrico fuoribordo privo di elica

finx

Nella direzione di una nautica responsabile e rispettosa per l’ambiente, la start-up francese FinX ha presentato al Salone Nautico di Parigi il suo nuovo motore, il FinX Fin5.




FinX Fin5 riprende il moto dei delfini

Si tratta del progetto di un motore fuoribordo elettrico privo di elica: questa tecnologia è stata sviluppata sul mercato per le pompe di trasferimenti dei fluidi industriali e ora, dopo anni di ricerche e una licenza esclusiva con 14 brevetti internazionali riconosciuti, FinX Fin5 rappresenta l’applicazione di questa tecnologia al settore nautico.

Questo motore estremamente innovativo funziona perfettamente grazie ad una batteria da 48V e risulta dal 20 al 30% più performante delle eliche. FinX Fin5 presenta una potenza di 2000 W, la stessa di un fuoribordo a benzina di 5 CV: è la soluzione ottimale per tender, piccole imbarcazioni e barche a vela fino a 3 tonnellate.

Il motore riprende il moto dei delfini, che agitano la pinna caudale con ampiezza e a bassa frequenza. Il segreto risiede in una membrana ondulata in elastomero: per mitigare gli effetti del beccheggio e massimizzare la densità di potenza dei suoi motori, la “pinna” del FinX Fin5 funziona a bassa ampiezza e alta frequenza.

LEGGI ANCHE: New Zealand di Peter Burling trionfa nel SailGP di Singapore

La mancanza dell’elica è, secondo FinX, un vantaggio fondamentale: “È la garanzia della massima sicurezza, soprattutto per le società di noleggio, i gestori di flotte negli uffici turistici o i ristoranti sulla banchina. Si può nuotare e toccare la membrana durante il funzionamento senza alcun rischio”, ha spiegato Harold Guillemin, fondatore di FinX. Le sue membrane ondulate consentono la propulsione alla stessa velocità di un’elica, senza mescolare l’acqua. Questa tecnologia provoca molta meno turbolenza ed è più silenziosa dei motori termici.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Traghetti, dal 1 aprile scalo temporaneo a Levanto in attesa del dragaggio

Redazione

Dinghy in Arno e 1° Arcipelago Sail Rally: la stagione 2022 delle Vele Storiche Viareggio

Redazione Sport

Tositti: “Grandi yacht in pole position per la ripartenza del turismo di lusso”

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.