Nautica Sport

Lutto nella vela, si è spento “Buddy” Melges: aveva 93 anni

buddy melges

Se ne va uno dei più grandi della vela: Harry Clemons “Buddy” Melges Jr. si è spento nella giornata di ieri, 18 maggio 2023, e lascia un vuoto nella storia della vela americana e non solo.

Nel corso della sua vita, Buddy ha contribuito in maniera determinante alla crescita dello sport, scrivendo il suo nome negli albi grazie alla sua abilità senza pari.

Buddy Melges, un’icona della vela mondiale

Buddy Melges ha ottenuto la gloria olimpica, guadagnandosi una medaglia d’oro nella classe Soling nel 1972 e una medaglia di bronzo nella classe Flying Dutchman nel 1964. La sua esperienza si è estesa oltre le Olimpiadi, vincendo una medaglia d’oro nella classe Flying Dutchman ai Giochi Panamericani nel 1967, il titolo di due volte campione del mondo Star nel 1978 e 1979, ed è diventato tre volte campione del mondo di 5,5 metri nel 1967, 1973 e 1983.




Sul palcoscenico nazionale, Buddy ha conquistato cinque volte il campionato nazionale E-Scow, trionfando nel 1965, 1969, 1978, 1979 e 1983. Ha raggiunto l’apparentemente impossibile quando ha vinto i Campionati di vela maschile del Nord America e il Trofeo Clifford D. Mallory nel 1959, 1960 e 1961. Anche il suo talento sul ghiaccio non aveva rivali, come dimostrano i suoi sette titoli di campione del mondo di skeeter su ghiaccio nel 1955, 1957, 1970, 1972, 1974, 1980 e 1981.

Buddy ha lasciato il segno anche nell’America’s Cup, che l’ha nominato membro della Hall of Fame nel 2001. Come sfidante nel 1987 con Heart of America, ha gareggiato contro Stars & Stripes di Dennis Conner e ha ottenuto grandi elogi dallo stesso Conner. Nel 1992, Buddy ha ottenuto il massimo successo, guidando America3 alla vittoria insieme a Bill Koch, assicurandosi l’America’s Cup e segnando uno dei suoi più grandi successi durante la sua leggendaria carriera.

LEGGI ANCHE: Rivoluzione nella nautica, arriva la barca portatile: si guida col joystick

La sua lista di riconoscimenti per la vela continua, tra cui tre volte Rolex Yachtsman of the Year della US Sailing (1961, 1972 e 1983) e due volte One Design Sailor of the Year (1978 e 1979). Nel 1972, l’autorità nazionale per lo sport, ora chiamata US Sailing, ha conferito a Buddy il suo premio più stimato, il Nathanael G. Herreshoff Trophy for Outstanding Contributions to the Sport. Nel 1986, è stato il primo destinatario del W. Van Alan Clark Jr. Trophy, il National Sportsmanship Award.




Oltre i successi in mare, Buddy Melges ha coltivato con i suoi preziosi consigli la nuova generazione di aspiranti velisti, lasciando un segno indelebile nello sport. Le sue lezioni accattivanti e le sue capacità di insegnamento hanno ispirato innumerevoli persone in tutto il mondo.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Giornate di regate sul Garda Trentino: gli eventi del fine settimana

Claudio Soffici

Lomac, il 540 IN Spearfishing al Boat Show di Vicenza

Fabio Iacolare

Mondiale 420: tre prove di giornata con vento teso, è dominio americano

Redazione Sport

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.