Sport

“Ritrova la Bussola”: il lancio del progetto scuola vela FIV

“Ritrova la Bussola”: il lancio del progetto scuola vela FIV

“Ritrova la Bussola”: il lancio del progetto scuola vela FIV: la Federazione Italiana Vela presenta il progetto sulla stagione delle Scuole Vela Federali 2020 con la partecipazione di oltre 750 Circoli Velici in tutta Italia che preparano: “La cosa giusta da fare questa estate!”

Sarà un’estate diversa, più consapevole, attenta alla sicurezza e alla sostenibilità, con meno viaggi e più in famiglia? Allora potrà essere anche l’estate della Vela.

Lo crede e lo propone la Federazione Italiana Vela, che si appresta a lanciare nelle prossime settimane un progetto volto a promuovere le proprie Scuole Vela, a partire dallo slogan: “Ritrova la bussola”.

Il progetto FIV ha come partner istituzionali Kinder Joy of Moving, Mercedes-Benz e Luna Rossa Prada Pirelli Team, e ha un logo ufficiale, che riprende l’immagine Scuola Vela FIV aggiungendo una grande bussola con i suoi punti cardinali, e introducendo la figura di una mascotte: Ale Surfini, bionda e riccioluta, riferimento non troppo misterioso al personaggio di Alessandra Sensini, la velista più vincente della storia olimpica, attuale Vicepresidente CONI.

Lo spirito dell’iniziativa è dare un forte messaggio di rilancio della Vela come esempio concreto di ripartenza attraverso uno sport formativo, sicuro e immerso negli elementi naturali. Le Scuole Vela FIV sono oltre 550, con circa 2000 Istruttori iscritti all’apposito Albo, e ogni anno ospitano circa 30.000 allievi, l’80% dei quali sono giovani o giovanissimi.

Progetto scuola vela FIV, ecco i testimonial

Il progetto prevede molti e diversi momenti di comunicazione: sono previste campagne social, annunci pubblicitari sui media, video con interventi di volti famosi della Vela come testimonial, come Alessandra Sensini, Giovanni Soldini, Max Sirena, e alcuni velisti delle classi olimpiche.

Nel corso della campagna promozionale sono previsti altri interventi con ulteriori personaggi, ciascuno dei quali racconta la propria storia di partecipazione a un corso di vela.

In questo periodo particolare, il progetto FIV mobilità anche il resto dei suoi 750 Circoli Velici affiliati in tutte le regioni, e amplia la proposta dei corsi di vela con un’attenzione particolare alle famiglie.

La Vela è divertimento e sicurezza per tutta la famiglia: uno sport che educa al rispetto del mare e delle regole, attraverso l’avventura, la cultura marinaresca, lo spirito di squadra e la solidarietà.

Il tutto sotto la guida dei bravissimi Istruttori FIV. Mai come quest’anno, scommettono in Federvela, sarà possibile vedere genitori e figli sulla stessa barca!

Inoltre, il Circolo Velico si presenta come uno dei luoghi più sicuri e organizzati nel rispetto delle regole sanitarie in atto: sanificazioni, distanziamento, dispositivi, aree dedicate per i corsi. A terra e in acqua il Protocollo FIV segue le linee guida del Governo, del CONI e dei Medici Sportivi. In una Scuola Vela FIV l’unico rischio è… divertirsi troppo!

Tutte le 15 Zone periferiche FIV coinvolte nel progetto

Tutte le 15 Zone periferiche FIV coinvolte nel progetto partecipano sui rispettivi territori alla promozione dell’iniziativa, che prevede anche dei kit speciali consegnati ai Circoli Velici e speciali momenti di coinvolgimento e formazione degli affiliati e degli Istruttori. Verrà predisposto un Form agli istruttori, che verrà successivamente messo a disposizione dei Club, al fine di poter avere un panorama sui tecnici da coinvolgere per la propria Scuola di Vela, una sorta di bacheca per unire domanda e offerta.

Il mese chiave per la promozione sarà giugno, quando i Circoli avvieranno le attività. Ma un’altra grande novità dell’anno è che le Scuole Vela FIV saranno aperte, oltre a luglio, anche per tutto il mese di agosto. Previste anche in quel mese comunicazioni di aggiornamento sui numeri e l’andamento delle Scuole Vela, campagne sui social e pagine dedicate sul sito web della FIV

Di particolare rilievo sarà poi il weekend del 26-28 giugno, quando lo storico Vela Day FIV sarà triplicato su tre giorni e servirà da ulteriore supporto alla promozione, con le porte aperte dei Circoli Velici in tutta Italia, i quali hanno tempo fino al 25 maggio per iscriversi.

Da oltre 90 anni la Federazione Italiana Vela, per Statuto, pone al centro delle proprie attività la promozione dell’amore per il mare, l’insegnamento e la diffusione della cultura nautica e velica.

Migliaia di Istruttori hanno cresciuto milioni di velisti e radicato una solida passione in un paese strategicamente disegnato per andar per mare.

 Una grande risposta da parte della Federazione  – afferma con assoluta fermezza il Presidente della Decima zona Vincenzo Graciotti – che sicuramente piacerà ai velisti marchigiani. Un’azione di comunicazione così prorompente, diffusa dalla forza dei mass media e con l’appoggio delle Istituzioni, ci voleva per superare un momento critico. Mii auguro che questa buona pratica continui in futuro, magari con qualche accorgimento per renderla sempre più performante, interessante ed appetibile per le nuove generazioni. Allargando la cultura del mare e della vela si innesca a mio parere quel processo magico che fa appassionare a questo sport persone di tutti i tipi, stimolando anche i più piccoli a emulare i propri beniamini. Voglio ringraziare per la disponibilità i nostri testimonial, campioni conosciutissimi anche all’estero, che renderanno più facile e immediato il messaggio della campagna

LEGGI ANCHE: Vela, a Ostia riprendono gli allenamenti degli azzurri in vista di Tokyo 2020

Si tratta di un’attività costante e professionale, accompagnata dalla continua crescita nella formazione del personale docente e dall’aggiornamento dei metodi didattici. La FIV è l’Ente della vela in Italia, e – in un momento di grandi rinnovamenti normativi e organizzativi – ripropone il proprio ruolo fondamentale, presentando ai vari organismi politico-amministrativi interessati alla formazione nautica di tipo velico, programmi e schemi di formazione che ne fanno un punto di riferimento nella formazione velica, per tutti ed a tutti i livelli.

Anche le Marche fanno parte del progetto di Federvala (FIV),”Ritrova la bussola”, ideato per rilanciare l’immagine della vela nella fase post-epidemia e incentrato sulle Scuole Vela. Il messaggio di questa campagna verrà amplificato grazie al contributo di testimonial locali, per la X Zona sono: Giorgia Speciale (RS:x), Irene Tari (Kite), Alberto e Claudia Rossi (altura, Farr 40, J70). 
Qui sotto, oltre al comunicato stampa, il virgolettato di Vincenzo Graciotti, presidente del Comitato X Zona FIV Marche:
 
 Una grande risposta da parte della Federazione che sicuramente piacerà ai velisti marchigiani. Un’azione di comunicazione così prorompente, diffusa dalla forza dei mass media e con l’appoggio delle Istituzioni, ci voleva per superare un momento critico. Mi auguro che questa buona pratica continui in futuro, magari con qualche accorgimento per renderla sempre più performante, interessante ed appetibile per le nuove generazioni. Allargando la cultura del mare e della vela si innesca a mio parere quel processo magico che fa appassionare a questo sport persone di tutti i tipi, stimolando anche i più piccoli a emulare i propri beniamini. Voglio ringraziare per la disponibilità i nostri testimonial, campioni conosciutissimi anche all’estero, che renderanno più facile e immediato il messaggio della campagna”. 

 

Leggi anche

La Rari Nantes Imperia vince l’11° Memorial HORA a Carouge, in Svizzera

Fabio Iacolare

Città del Capo, Azzurra vince la prima tappa del circuito 52 Super Series

Fabio Iacolare

Tag Heuer VelaFestival quest’anno si trasferisce a Chiavari

Redazione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.