Sport

Vela: Achab e Casper vincono la 35a Salò Sail Meeting

Vela: Achab e Casper vincono la 35a Salò Sail Meeting

Vela: Achab e Casper vincono la 35a Salò Sail Meeting con Dolphin81 e Protagonist 7.5 al primo evento post Covid-19 organizzato dalla Canottieri.

Sono 28 le imbarcazioni scese in acqua il 18 e 19 luglio per partecipare alla 35a edizione della Salò Sail Meeting, appuntamento fisso di metà estate per i monotipi gardesani, organizzato dalla Canottieri Garda in collaborazione con l’Associazione Vela Crema.
In gara sedici Dolphin81 e dodici Protagonist 7.5 per il primo evento post Covid-19 nel Golfo di Salò.

Tra i Dolphin81 è salito sul gradino più alto del podio Luca Nassini (Circolo Vela Gargnano), al timone di Achab, vincitore anche del premio primo timoniere seguito da Giovanni Pizzati a bordo di Baraimbo II e da N’do It timonata da Francesco Crippa (entrambi Fraglia Vela Desenzano).

Casper, con alla barra Lorenza Mariani della Canottieri Garda si è imposto invece nella classe Protagonist 7.5. Al secondo posto è salito Matteo Giovannelli (Circolo Vela Gargnano) al timone di Avec Plaisir e al terzo posto Whisper con alla barra Andrea Taddei.

Un successo il Salò Sail Meeting

Sono stati assegnati anche i due storici Trofei perpetui in palio: il Trofeo Salò Sail Meeting a Achab, vincitore della classe più numerosa, quest’anno i Dolphin, e il Trofeo per Maurizio Brunelli ad Andrea Taddei della Canottieri Garda come primo timoniere armatore classificato della classe Protagonist.

Sabato, malgrado il vento poco costante, sono state disputate due prove, mentre le ottime condizioni meteo di domenica hanno permesso lo svolgersi delle tre prove in programma. Merito anche della perseveranza del Comitato di Regata, presieduto da Ezio Pozzengo, affiancato da Giorgio Battinelli, Giulia Gagliardi e Paolo Zanellato.

“È stata una giornata spettacolare e una festa dello sport che abbiamo vissuto con grande entusiasmo. Tutta la Canottieri ha lavorato perché la manifestazione si svolgesse in sicurezza, ma con lo stesso coinvolgimento di una gara “normale”. Credo che sia il miglior modo per riprendere l’attività agonistica dopo la pausa dei mesi passati”. Devo davvero ringraziare gli equipaggi, ma anche il comitato di regata e lo staff per il magnifico lavoro”, commenta Marco Maroni, presidente della Canottieri Garda Salò.

 Salò Sail Meeting, la storica regata della Canottieri Garda  negli anni 80’ e 90’ era Ecoservizi Trophy e poteva contare sulla partecipazione delle spettacolari imbarcazioni della classe Libera. Oggi gli interpreti di questo evento sono i monotipi del Garda, quest’anno Dolphin e Protagonist, che si sfidano in agguerriti bordi a ridosso del lungolago di Salò.

LEGGI ANCHE: Il “Grande ottobre della vela”: Barcolana, Salone Nautico e tante regate

Dal 1891 la Società Canottieri Garda promuove lo sport e i suoi valori, avvicinando ogni anno centinaia di giovani atleti a diverse discipline: canottaggio, nuoto e vela ma anche tennis e triathlon. Le squadre della Canottieri partecipano alle principali gare agonistiche nazionali e internazionali, con un crescente numero di successi. Oggi il circolo velico conta oltre mille soci, gestisce il porto privato Mauro Melzani di Salò, che può ospitare fino a 120 imbarcazioni, un polo sportivo con piscine, un parco estivo, palestra e studi di fisioterapia nonché un Tennis Club.

L’impegno della società è stato premiato dal C.O.N.I. con l’assegnazione della Stella e del  Collare d’oro al merito sportivo, le massime onorificenza dello sport italiano.

Leggi anche

Barcolana 2022, aperte le iscrizioni: “Edizione attorno al tema della gioia”

Claudio Soffici

Pesca nelle varie regioni, ecco secondo il Dpcm dove si può adesso

Redazione

La classe Meteor anche quest’anno alla Barcolana

Redazione Sport

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.