News dal mare

Buone Notizie per le Spiagge italiane: eccellente per il 93% dei casi monitorati

Qualità eccellente per il 93,5% della coste italiane monitorate per la balneazione. Nel 2018 le coste monitorate ai fini della qualità delle acque di balneazione sono oltre due terzi (67,9%) della linea litoranea italiana (superiore a 9.000 km). Il restante 32,1% è soggetto a divieto permanente di utilizzo ai fini balneari, sia perchè destinato ad altri usi (porti, aree militari, aree protette o inaccessibili), sia per motivi di tutela sanitaria (aree fortemente inquinate non risanabili). In tutte le regioni più della metà della linea litoranea è monitorata, ad eccezione del Friuli-Venezia Giulia in cui le aree di balneazione marino-costiere interessano il 42,2% della costa totale regionale.

Lo fa sapere l’Istat pubblicando il report ‘Le statistiche dell’istat sull’acqua – anni 2018-2019’. Nel 2018 le acque di balneazione con qualità eccellente interessano il 93,5% della costa italiana monitorata. A livello regionale la Puglia registra la quota più alta di costa eccellente monitorata (99,7%), seguita da Toscana e Sardegna (98,9%). Rispetto al 2017, il Molise presenta l’aumento maggiore (da 81,6% a 86,1%) grazie a una ridefinizione delle aree di monitoraggio che prevede un ampliamento di circa 2 km pur mantenendo lo stesso numero di acque di balneazione (25).

La Sicilia, invece, registra il decremento più significativo (da 87,7% a 83,9%) con 25 acque eccellenti in meno, per una lunghezza di 26 km di costa. Tale riduzione corrisponde a un aumento delle acque di balneazione insufficientemente campionate e di bassa qualità , a sfavore non solo delle acque eccellenti, ma anche di quelle con qualità buona. Le regioni Veneto e Friuli-Venezia Giulia possiedono esclusivamente coste eccellenti e buone.

Leggi anche

Msc crociere diventerà la prima compagnia crocieristica “carbon neutral”

Fabio Iacolare

Napoli, veleggiare nel mare della solidarietà contro le leucemie

Fabio Iacolare

Giornata Nazionale del mare, L’Ami rende omaggio a Fabrizio De Andrè

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.