Nautica Sport

Max Sirena sull’anno che verrà per Luna Rossa: gli obiettivi 2023

luna rossa 2023

Con la pausa natalizia alle porte, Max Sirena, team director e skipper di Luna Rossa, ha fatto il punto della situazione sulla navigazione a bordo del prototipo varato il 13 ottobre e sugli obiettivi per il 2023.

“Sono molto soddisfatto, sia dal punto di vista sportivo, perché abbiamo fatto degli ottimi allenamenti in acqua, sia da quello di ricerca e sviluppo, in quanto abbiamo portato avanti il nostro programma di design secondo la tabella di marcia, migliorandolo costantemente grazie ai numerosi feedback dei velisti”.




Luna Rossa, bilancio positivo e occhi al 2023

Per il team è stato importante non avere tempi morti tra la fine della 36^ Coppa America e l’inizio della nuova sfida, proseguendo così le attività senza soluzione di continuità e mantenendo la concentrazione, l’impegno e la dedizione necessari per progettare e realizzare il prototipo LEQ12.

“Il varo del prototipo è stato un momento importante per svariati motivi”, ha continuato Sirena. “Trattandosi della prima barca pensata e costruita secondo le regole della nuova Classe AC75, doveva darci conferme sui target e sulle prestazioni simulati in fase di design e servire come piattaforma di sviluppo per il nuovo AC75; inoltre, ci ha permesso di riprendere gli allenamenti in mare. Per questo abbiamo iniziato a navigare molto presto, anche in anticipo rispetto ai programmi e in linea generale siamo davvero soddisfatti. Che il “pacchetto” progettuale fosse ben congegnato lo dimostra il fatto che abbiamo avuto pochissimi problemi e minimi malfunzionamenti”.

Dopo poco tempo, il prototipo è passato subito alla fase performance, con punte di velocità significative dopo circa 20 giorni di navigazione, che potevano essere di più senza l’incidente all’albero che ha costretto il team ad una pausa forzata. “Per quanto piccolo, l’incidente ci ha costretti a uno stop che avremmo volentieri evitato”, ha spiegato il team director, “ma dall’altro lato è stato uno stress-test importante per il team; sono rimasto sorpreso dalla capacità di reazione e dalla velocità con la quale ci siamo ricompattati e siamo tornati in mare, in anticipo sulle previsioni e ancora più concentrati di prima”.

In questi mesi il prototipo ha visto alternarsi a bordo i volti noti di Luna Rossa Prada Pirelli, come James Spithill e Checco Bruni e quelli nuovi di Ruggero Tita, Vittorio Bissaro e Marco Gradoni.

“Abbiamo la fortuna di avere tante risorse di altissimo livello”, ha continuato lo skipper, “e questo non solo ci permette di ruotare l’equipaggio, ma anche e soprattutto di avere punti di vista differenti, aiutandoci a capire cosa migliorare e dove. Abbiamo avuto tutte le informazioni che volevamo per sviluppare, ad esempio, le nuove derive, le prossime vele e anche per effettuare alcune modifiche all’architettura navale. Adesso una pausa è necessaria per riprendere fiato e ricaricare le batterie dopo un periodo di lavoro davvero intenso e lungo”.

LEGGI ANCHE: Boat Days, torna a Santa Marinella la seconda edizione a marzo 2023

Il 2023 sarà ricco di appuntamenti sportivi e novità che richiederanno il massimo impegno da parte di tutti: “Avremo molte cose nuove da testare sul prototipo; dovremo allenarci con l’AC40 (atteso verso aprile) e selezionare i giovani e le donne che parteciperanno alle Youth & Womens’ AC; parallelamente c’è da completare la costruzione del catamarano a idrogeno volante che vareremo a Cagliari nell’estate del 2023, cominciare gli allenamenti a Barcellona e, ovviamente, consegnare le linee d’acqua dell’AC75. Chiudiamo il 2022 con un bilancio molto positivo. Siamo contenti, ma anche consapevoli che gli errori sono dietro l’angolo e che bisogna restare sempre concentrati”.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

“Ritorno a Capraia”, il 15 giugno 2019 la prima veleggiata per yacht d’epoca e classici

Fabio Iacolare

Velista dell’Anno, ecco i finalisti della 28ma edizione

Claudio Soffici

Soldini e Maserati in testa a 60 miglia dall’arrivo a Grenada

Claudio Soffici

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.