Nautica Sport

Oltre 100 iscritti per la Copa del Rey. Occhi puntati su Cuordileone

copa del rey oltre 100 iscritti

Ci sarà dal 31 luglio al 7 agosto la 39esima edizione della Copa del Rey. Torna quindi nella baia di Palma di Maiorca la regata che vede già oltre 100 team tra gli iscritti e che vedrà sfidarsi 11 diverse classi di barche: IRC, BMW ORC 1, BMW ORC 2, BMW ORC 3, ClubSwan 50, Swan 45, ClubSwan 42, ClubSwan 36, Herbalife J70, J80 e Maxis.

La novità di quest’anno sta proprio in una delle classi. Per la prima volta l’innovativo ClubSwan 36 sarà in gara insieme al ClubSwan 50 e al ClubSwan 42, assicurando la partecipazione di 38 barche provenienti da 13 paesi: Germania, Belgio, Spagna, Francia, Regno Unito, Paesi Bassi, Ungheria, Italia, Monaco, Romania, Russia, Svezia e Svizzera.




In generale, la presenza italiana nelle regate sarà abbastanza consistente. Tre barche della nostra penisola gareggeranno nella classe BMW ORC 1, due nella BMW ORC 3, altrettante nella IRC e nella ClubSwan 42, sei nella ClubSwan 36 e uno nella J70. Infine nella ClubSwan 50 competeranno tre barche italiane, tra cui Cuordileone di Leonardo Ferragamo, fresca vincitrice della Swan Tuscany Challange.

La Cuordileone è anche campione in carica e gli occhi sono puntati, tra gli sfidanti, su Earlybird di Henrik Brandis, secondo classificato nel 2019 e vincitore sia nel 2018 che nel 2017.

La 39esima Copa del Rey MAPFRE è organizzata dal Real Club Náutico de Palma (RCNP) e dalla Real Federación Española de Vela (RFEV), con il patrocinio di MAPFRE, il sostegno istituzionale del governo delle Isole Baleari, il municipio di Palma, l’Autorità Portuale delle Isole Baleari e la Federazione Vela delle Baleari.

“La Copa del Rey MAPFRE non è solo una regata ma anche un punto di riferimento per il nostro sport e gli eventi sociali a Palma, Maiorca e nel Mediterraneo – ha dichiarato Emerico Fuster, presidente del Real Club Náutico de Palma -. Poter correre la Copa del Rey MAPFRE è un segno che stiamo gradualmente tornando al nostro modo di vivere; e posso dire che un buon numero di equipaggi e barche tornerà a godersi questo grande evento visto che abbiamo già più di 100 squadre iscritte”.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

 

Leggi anche

Giorgio Riva e la nuotata ecosostenibile intorno all’isola d’Elba

Claudio Soffici

America’s Cup, Bruni bacchetta New Zealand: “Si diano una mossa”

Redazione Sport

Il Gruppo Laghezza nel countdown per Vado Gateway

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.