Nautica Sport

A Taranto la prima tappa del Circuito Nazionale di vela O’Pen Skiff

Circuito Nazionale di vela O’Pen Skiff

100 atleti, dai 9 ai 16 anni, e 11 regioni italiane rappresentate. Tappa numero 1 per il Circuito nazionale di vela Classe O’Pen Skiff, che si svolgerà sotto l’egida della Federazione Italiana Vela, della Classe Nazionale O’Pen Skiff e con il coordinamento del club ospitante, il circolo velico Ondabuena di Taranto. Sono questi i numeri del grande appuntamento velistico che dal 25 al 27 marzo prossimo si svolgerà in Puglia e in particolar modo nella rada di Mar Grande di Taranto.

Circuito Nazionale di vela O’Pen Skiff: atleti da tutta Italia

Dal Circolo Vela Arco in Trentino Alto Adige, fino al Vela Club Palermo in Sicilia, da nord a sud la vela per tre giorni parlerà pugliese, e metterà alla prova campioni e promesse della categoria. 100 atleti e accompagnatori di ben 18 circoli velici e club italiani saranno a Taranto nel prossimo week end nella prova d’esordio per il campionato nazionale 2022.




A sostenere la manifestazione oltre alla Federazione Italiana Vela e la Classe Nazionale saranno i protagonisti dell’evento sportivo (coach, atleti e famiglie degli stessi), supportati dalla famiglia Teleperformance Italia, main sponsor per la stagione 2021-2022. Teleperformance Italia, leader mondiale nei servizi di contact center e customer services con una delle sue sedi italiane a Taranto, è continuamente impegnata in iniziative sul territorio. Lo scorso luglio aveva già siglato un accordo con il Circolo velico Ondabuena per sottolineare i valori condivisi di rispetto e tutela del mare, di sostenibilità sia ambientale sia sociale e per promuovere lo sport, la formazione agonistica, gli atleti e gli appassionati del mare. D’altronde per la multinazionale “Each Interaction Matters”.

I circoli che parteciperanno

I circoli sono l’Argentario Sailing Academy, gli amici della Vela “Mario Jorini”, il Circolo Vela Castiglionese, il CV Windsurfing club Cagliari, il Circolo Velico Ondabuena, il Centro Velico 3V, il Circolo Vela Arco, il Circolo Velico Ardizio, il CV Azimuth, il CV Sferracavallo, il Club del Mare, il Circolo Nautico Rimini, il Circolo Nautico Monte Procida, la Lega Navale di San Benedetto del Tronto, il Circolo Vento di Tramontana, il Vela Club Palermo, la LNI di Procida e lo Yacht Club Santo Stefano.




“Da questi circoli velici e associazioni sportive arrivano i detentori di titoli di grande rilievo – spiega Guido Sirolli, presidente della Classe Nazionale O’Pen Skiff – il campione mondiale e quello europeo, ma anche le giovani promesse che fanno incetta di riconoscimenti a livello nazionale e internazionale.”

Scafi e prove

Si apre dunque una nuova stagione e gli atleti e allenatori dovranno fare i conti anche con i nuovi disciplinari di regata e l’esordio nel Circuito Nazionale della nuove vele previste dalle normative FIV. Lo scafo veloce e planante degli O’Pen Skiff infatti da quest’anno potrà contare su vele da 3,5 metri per le categorie Under 12 (nati negli anni 2011, 2012, 2013), e da 4.5 metri per gli Under 15 (nati negli anni 2008, 2009 e 2010) e Under 17 (per i nati negli anni 2006 e 2007).

LEGGI ANCHE: SailGP San Francisco, domani ultima tappa: dove vederla

Le prove si disputeranno nella rada di Mar Grande dal 25 marzo a partire dalle ore 12:00, e saranno visibili comodamente dal Lungomare di Taranto. Il comitato di regata sarà composto da Gianluca Fantini (Presidente), Vito Crismale (1° Componente) e Peppe Tortorella.

Il gruppo arbitri sarà composto da Luigi Bertini (Capo Arbitro), Luca Supplizi e Michelangelo Sgherza. La base logistica sarà il Molo Sant’Eligio ai piedi della città vecchia di Taranto.

 

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Coppa America: la bandiera della Sicilia nella base di Luna Rossa

Redazione

Melges 32 World League, Calvi Network chiude al settimo posto

Fabio Iacolare

Nel weekend si assegna il Campionato Italiano Team Race Meteor

Redazione Sport

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.