Nautica

Arriva GiPsy, la boa intelligente che non necessita di fissaggio

gipsy

Effetto Venturi è una start up italo-svizzera nata a fine 2021, e offre al mercato degli sport nautici un prodotto assai innovativo e utile al miglioramento delle competizioni: stiamo parlando di GiPsy, la boa intelligente. L’idea è frutto dei due fondatori dell’azienda, Valentina Venturi e Mauro Bettazza. Questa boa non necessita di una cima e di un’ancora per essere fissata. Questo avviene grazie al suo supporto galleggiante, il quale viene mosso da un propulsore elettrico, che permette alla boa di rimanere in posizione tramite GPS e non tramite fissaggio sul fondo.

A breve il debutto di GiPsy nei campi di regata

GiPsy può essere una vera rivoluzione, dalla vela fino al canottaggio. Tutto il mondo sportivo resta in attesa per il suo debutto, che avverrà nei campi di regata più importanti di Italia e Svizzera nelle prossime settimane.

gipsy

Tutto italiano il cuore della boa che è lo stesso di un drone, realizzato da ingegneri aerospaziali dell’Università di Bologna, mentre l’interfaccia informatica è stata messa a punto a Zurigo. “La boa può essere resa autonoma utilizzando l’interfaccia web, che memorizza e mantiene la posizione settata nelle coordinate cartografiche, oppure può essere spostata con un joystick da un operatore fino a una distanza massima di qualche centinaio di metri”, spiega Valentina Venturi. “Ma l’aspetto più interessante è quello della sostenibilità: la boa è mossa da due motori elettrici a batteria, ha un design che le permette di consumare il minimo, messo a punto insieme a un mechanical advisor italiano, Luca Ferrari, noto ai più per i suoi trascorsi sportivi nel mondo dell’offshore, e a Tino Venturi, inventore e visionario nell’ambito aereonautico. Con GiPSy è finalmente possibile gestire gare sull’acqua a zero emissioni, senza i costi carburante dei battelli posa boe e senza dispersione di materiale non riciclabile, come le cime e i corpi morti che spesso vengono lasciati sui fondali”.




Al momento Effetto Venturi è rivenditore diretto delle boe ma ben presto verrà attivata una rete di distribuzione a livello europeo, che punterà sui gestori degli impianti sportivi e delle infrastrutture, sui cantieri e sulle velerie.

gipsy

LEGGI ANCHE: Tutto pronto per la Vesuvio Race 2022, domani la sfida nel Golfo di Napoli

Nata a Cattolica, in Emilia-Romagna, Valentina Venturi è un’ingegnere aerospaziale del CERN, con una formazione poliedrica fatta anche da una profonda passione per il mare, cui si aggiunge esperienza atletica nelle classi olimpiche e nell’imprenditoria giovanile. “Come velista, fin dall’inizio ho pensato a qualcosa che rendesse più preciso e veloce al tempo stesso il posizionamento del campo di regata”, afferma Venturi, “Così, dopo aver studiato i sistemi di tenuta tradizionali, e dopo anni su vari progetti, e un successo con la mia prima ditta, sono arrivata ad una boa diversa, più simile a un drone navigante, robusta e soprattutto pratica”.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Bavaria Yacht: il cantiere tra i primi tre leader del mercato globale per yacht

Redazione

Riscuotono preferenze i Laghi di Plitvice in Croazia

Fabio Iacolare

Cna La Spezia, distribuzione delle mascherine chirurgiche donate da Regione Liguria 

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.