Sport

Circolo della Vela Bari, riprendono le attività ma con protocollo sanitario rigido

Circolo della Vela Bari, riprendono le attività ma con protocollo sanitario rigido

Bari, riapre il Circolo della Vela: riprendono le attività ma con protocollo sanitario rigoroso. , con ingressi contingentati.

Gli associati potranno tornare ad allenarsi tutti gli atleti, “seguendo – è scritto nella nota del circolo velico  – il programma settimanale stilato, rispettando i giorni e gli orari di ingresso previsti e solo con una temperatura corporea non superiore ai 37,5 e assenza di sintomi influenzali”.

Ogni velista dovrà avere “Autodichiarazione, tabella temperatura, mascherina, guanti monouso e gel idroalcolico per le mani, oltre che amuchina o altro detergente per la pulizia della propria imbarcazione”, mentre misurazione della temperatura all’ingresso, mascherina sul viso, gel igienizzante per le mani e accessi contingentati saranno le regole di base da seguire anche per i soci non atleti.”

Secondo la nota del circolo “Intanto il Circolo ha ottenuto l’ennesimo successo nell’e-sailing conquistando il terzo posto assoluto nella Liv-e-Sailing Club Championship, il campionato italiano per club sulla piattaforma Virtual Regatta, che per l’occasione aveva allestito dei campi di regata lunghi sul mare di Porto Cervo: il trio composto da Peppe D’Amato, Alfonso Palumbo e Claudio Arborea e’ riuscito a portare sul terzo gradino del podio finale il guidone del suo Circolo della Vela Bari.”,

Circolo della Vela Bari, un’eccellenza della Puglia

Fondato il 10 maggio 1929 nella storica location al di sotto del Teatro Margherita di Bari, dedicata per larga parte alla nautica, il Circolo ha ricevuto dalla Federazione Italiana Vela il prestigioso riconoscimento di miglior circolo velico italiano dell’anno 2017.

LEGGI ANCHE: NoiRestiamoaCasa, il video dei ragazzi del Circolo della Vela di Bari

Il primo presidente della Società della Vela fu il noto architetto Aldo Forcignanò; cui succedettero altri, mai eletti, poiché sempre designati dal potere politico, fino al termine della Seconda Guerra Mondiale, quando venne cambiata la ragione sociale da Società della Vela a Circolo della Vela e vennero indette le prime elezioni libere con la nomina a presidente di Franco Nonnis Marzano.

Leggi anche

Canottaggio, dalla federazione aiuti economici a sostegno delle Società

Fabio Iacolare

Vela: Rinviata la 46° Coppa Carnevale Viareggio e il concorso fotografico

Fabio Iacolare

Grande successo per il II Trofeo classeJ24dacasa: la vittoria a Camillo di Fraia

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.