Nautica

Il brigantino a palo Angela Accame, varato a Loano nel giugno 1876 dal Cantiere B. Amico

Il brigantino a palo Angela Accame venne varato a Loano nel giugno 1876 dal Cantiere B. Amico per l’Armatore Nicolò Accame di Loano. Altra documentazione lo dà come costruito dal Cantiere Baglietto di Varazze. Scafo in legno, stazza 675 tonnellate.
Venne iscritto al compartimento marittimo di Genova ed era abilitato alla navigazione atlantica con grado di fiducia 1.00 (il massimo grado).
Nel 1878 è al comando del capitano G. Bolando e nel 1889 del cap. R. Ballarino.
Nave velociera, navigò con profitto per il trasporto del riso dalla Birmania e dal Siam per l’Europa e per il Nord America passando molte volte il Capo Horn, superando tempeste, burrasche ed uragani non senza danni e pericoli.
Si cita un viaggio da New York a Bangkok in 121 giorni. Un ottimo tempo per allora.
In seguito la nave venne venduta all’Armatore Gazzolo di Nervi che la ribattezzò Regina Ausiliatrice.
Nel registro navale del 1901 risulta alla matricola Genova 3597 di proprietà degli eredi di Francesco Gazzolo, al comando di Tomaso Gazzolo, abilitata alla navigazione atlantica con il grado di Fiducia 0,85.
Nel 1904, navigando in Sud Atlantico, incappò una fortissima tempesta che causò gravi danni allo scafo ed alla velatura. Con propri mezzi di fortuna poté infine rilasciare a Bahía portando l’equipaggio a salvamento, ma le condizioni del barco furono tali da non permetterne il recupero e, abbandonatolo agli assicuratori, venne ceduto come rottame.
(Archivio Agenzia Bozzo – Camogli)

Leggi anche

Vendée Globe, Dalin ancora in testa nel duello con Ruyant

Redazione

Salone Nautico: boom di contratti nautici di gozzi, gommoni e barche a vela

Redazione

Fincantieri riapre con i progetti di dottorato di ricerca in ambito navale

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.