Nautica Sport

Les Sables-Horta, IBSA insegue il sogno in prima posizione

les sables-horta ibsa

Ancora IBSA di Alberto Bona, in team con Paolo Santurde del Arco, a guidare la flotta della Les Sables-Horta.

Dopo 24 ore di regata, assoluto protagonista il team del velista torinese, che si trova a capo dei 16 Class40 in gara. Il percorso prevede il classico tragitto tra il Golfo di Biscaglia e l’Atlantico, fino alle Azzorre e ritorno, che ha un peso specifico importante per il ranking stagionale della Class40.

Il viaggio di IBSA e Alberto alla Les Sables-Horta

Accompagnata da vento leggero, la partenza è stata seguita da una parte di regata molto tecnica: il Class40 IBSA è andato subito in testa al gruppo, passando per primo la prima boa e guidando il gruppo lungo il Golfo di Biscaglia. Tutta la prima notte di navigazione ha visto l’alta pressione tenere bassa l’intensità del vento, con Bona sempre nei primi posti e il consolidamento della prima piazza stamani al rilevamento delle ore 9,30. Come sempre non c’è da rilassarsi, perché sono due gli avversari nello spazio di un solo miglio: il team di Amarris (Nebout-Majè) e quello di Legallais (Delahaye-Douguet).




“Fin qui tutto molto bene”, ha detto questa mattina Alberto Bona. “Abbiamo seguito il piano che avevamo in testa per queste prime 24 ore, trovando un po’ più di vento rispetto all’atteso. Praticamente abbiamo navigato quasi sempre con lo spi e cercato di riposare al massimo questa notte facendo dei turni: è indispensabile infatti arrivare riposati alla prossima notte, che non sarà altrettanto tranquilla. Siamo contenti dii guidare il gruppo e in generale della posizione in cui ci troviamo: abbiamo qualche scafo che prova a scappare con una rotta più a Sud, ma siamo vigili e reattivi. Sappiamo che nelle prossime ore dovremo affrontare il calo di vento prima di agganciare l’aria da Nord: qui l’obiettivo è essere nella posizione migliore per prenderlo per primi e allungare”.

LEGGI ANCHE: Ferretti sbarca a Piazza Affari e debutta in borsa a Milano

Sarà (ancora una volta) Cabo Finisterre ad avere un ruolo centrale nella strategia della prima delle due prove di questa regata: passata la punta, infatti, l’Atlantico aperto riserverà vento più sostenuto, e i team dovranno decidere se costeggiare la Spagna per il primo tratto, garantendosi vento più sostenuto, o scegliere la rotta più diretta ma relativamente meno ventosa.

La regata è valida come quinta prova delle sei del campionato Class40, in cui Bona figura attualmente in seconda posizione.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

RAN 630, TestaCuore Race vincitore assoluto

Redazione Sport

Nastro Rosa Tour Marina Militare, al via dal 27 agosto il giro in barca a vela

Redazione Sport

Benetti consegna M/Y “Metis”, un Custom di 63 metri con design ricercato

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.