Diporto Nautica

Dotazioni di bordo nelle barche, cosa è obbligatorio avere con sé?

dotazioni di bordo barche

Qualsiasi diportista che ama viaggiare per mare con la propria unità deve tenere sotto controllo alcune cose importanti: una di queste sono le dotazioni di bordo, specialmente quelle obbligatorie per legge nelle barche.

La sicurezza in mare è molto importante e la legge stabilisce quali sono gli oggetti che non possono mancare, catalogandoli in fasce di navigazione che variano in base alla distanza dalla costa.




Fasce di navigazione, cosa sono e a cosa servono

Le dotazioni di bordo obbligatorie nelle barche sono stabilite da queste fasce, sebbene alcuni accessori debbano essere sempre presenti a bordo. Tra questi ancora, remi, cavi, sassola e pallone nero di segnalazione diurna, immancabili in unità da diporto di qualsiasi tipo.

In base alla normativa italiana, le fasce di navigazione sono 8:

  1. Navigazione entro 300 metri dalla costa
  2. Navigazionenei fiumi, torrenti e corsi d’acqua
  3. Navigazione entro un miglio dalla costa
  4. Navigazione entro 3 miglia dalla costa
  5. Navigazione entro 6 miglia dalla costa
  6. Navigazione entro 12 miglia dalla costa
  7. Navigazione entro 50 miglia dalla costa
  8. Navigazione senza alcun limite

Prima di analizzare le altre fasce, sottolineiamo come non ci siano obblighi di dotazioni in unità da diporto che navigano entro 300 metri dalla costa. Il discorso cambia, invece, se ci troviamo in fiumi, torrenti e corsi d’acqua, nei quali è previsto l’obbligo di cinture di salvataggio, che devono essere una per ogni persona a bordo, e del salvagente anulare con cima.

dotazioni di bordo barche 3

Coloro che viaggiano oltre i 300 metri incorrono in alcuni obblighi, tra cui quello di avere tutte le dotazioni di sicurezza per imbarcazioni, che variano che variano come riportato dalla Guardia Costiera.

Dotazioni di bordo nelle barche in terza e quarta fascia

Nella fascia che comprende la navigazione entro un miglio dalla costa, è obbligatorio avere a bordo:

  • 1 giubbotto di salvataggio regolamentare per ogni persona a bordo
  • 1 salvagente anulare con cima
  • 1 pompa o un altro mezzo di esaurimento, necessario solo per le unità prive di marchio “CE”
  • Mezzi antincendio o estintori, anche in questo caso obbligatorio solo per barche senza marchio “CE”

Aumentano gli obblighi nella quarta fascia, in navigazione entro 3 miglia dalla costa:

  • 1 giubbotto di salvataggio per ogni persona a bordo, con annesse cinture di sicurezza che devono essere a norma di legge
  • 1 salvagente anulare con cima
  • 1 boetta fumogena
  • 2 fuochi a mano a luce rossa
  • Dei fanali regolamentari, che durante la navigazione diurna, fino a 12 miglia, possono essere sostituiti da una semplice torcia a luce bianca. Unità a motore inferiori ai 7 metri e con velocità fino a 7 nodi possono mettere in mostra un fanale bianco e, dove possibile, dei fanali laterali. Le barche a vela sotto i 20 metri, invece, possono montare un unico fanale in prossimità della testa dell’albero
  • 1 segnale sonoro, cioè un fischietto (per le barche di lunghezza superiore ai 12 metri, al fischietto deve essere aggiunta una campana, una tromba o un altro tipo di dispositivo sonoro portatile)
  • 1 pompa o un altro attrezzo di esaurimento (come detto sopra, obbligatorio solamente per barche senza marchio “CE”)
  • Mezzi antincendio o estintori (anche qui, solo per barche senza marchio “CE”)




Cosa bisogna avere entro 6 ed entro 12 miglia?

Entro 6 miglia dalla costa, quasi analoghe le dotazioni di bordo obbligatorie per le barche rispetto alla quarta fascia, differendo soltanto per l’aggiunta di tre articoli:

  • 1 giubbotto di salvataggio per ogni persona a bordo
  • 1 salvagente anulare con cima
  • 1 boetta luminosa
  • 2 boette fumogene
  • Dei fanali regolamentari, per i quali valgono le stesse regole viste nella fascia precedente
  • 2 fuochi a mano a luce rossa
  • 2 razzi a paracadute a luce rossa: questi possono essere di diversi tipi e dimensioni, ma hanno tra loro un comune denominatore: si tratta di un importantissimo segnale di emergenza che può essere utilizzato nei momenti di difficoltà quando ci si trova in mare. Grazie ai razzi di segnalazione, infatti, le persone e l’equipaggio a bordo di un’imbarcazione possono segnalare una situazione di pericolo ed essere più facilmente avvistati
  • 1 segnale sonoro, ovvero un fischietto, al quale anche qui si aggiunge – per le unità oltre i 12 metri – l’obbligo di campana o di altro dispositivo sonoro portatile
  • 1 pompa o un altro attrezzo di esaurimento (come detto sopra, obbligatorio solamente per barche senza marchio “CE”)
  • Mezzi antincendio o estintori (anche qui, solo per barche senza marchio “CE”

dotazioni di bordo barche 4

Discorso diverso, invece, per la navigazione entro 12 miglia, per la quale si rendono necessarie diverse dotazioni di bordo nelle barche:

  • 1 zattera di salvataggio costiera, che possa trasportare tutte le persone a bordo. Questa deve essere conforme al decreto 2 marzo 2009 del Comandante Generale delle Capitanerie di Porto, che ha mandato in pensione gli atolli di salvataggio
  • 1 giubbotto di salvataggio per ogni persona a bordo
  • 1 salvagente anulare con cima
  • 1 boetta luminosa
  • 2 boetta fumogena
  • 1 bussola perfettamente funzionante e 1 tabella di deviazione conforme all’Autorità Marittima: questo obbligo si riferisce alle sole imbarcazioni da diporto e non ai natanti
  • 2 fuochi a mano a luce rossa
  • 2 razzi a paracadute a luce rossa
  • fanali regolamentari (valgono le stesse regole espresse per le categorie precedenti)
  • segnale sonoro o, per le imbarcazioni superiori ai 12 metri, fischietto e campana (o dispositivo sonoro portatile)
  • 1 apparato radio Vhf (regolamentato dall’art 29 del D.lgs. 18/07/2005 n.171), ovvero una radio trasmittente il cui principale scopo è quello di comunicare quando ci si trova in mare. Come spiegato dallo stesso acronimo contenuto nel suo nome, il VHF marino lavora su frequenze molto alte ed è per questo che è uno strumento fondamentale quando ci si muove per mare.
  • 1 pompa o altro attrezzo di esaurimento (solo per unità senza marchio“CE”)
  • Estintori o mezzi antincendio (di nuovo, solo per barche senza marchio “CE”)




Obblighi in navigazione entro 50 miglia e senza limiti

  • Zattera di salvataggio regolare, che possa ospitare tutte le persone presenti a bordo
  • 1 giubbotto di salvataggio a norma per ogni persona a bordo
  • 1 salvagente anulare con cima
  • 1 boetta luminosa
  • 2 boette fumogene
  • 1 bussola perfettamente funzionante e 1 tabella di deviazione conforme all’Autorità Marittima: anche in questi caso l’obbligo si riferisce alle sole imbarcazioni da diporto e non ai natanti
  • 1 orologio
  • 1 barometro
  • 1 binocolo
  • 1 cassetta pronto soccorso nautica fornita di tutto il necessario
  • Carte nautiche relative alla zona di navigazione e strumenti di carteggio: le carte possono essere presenti anche in formato elettronico, a patto che a bordo ci sia un sistema ausiliario in caso di guasto del dispositivo primario
  • 3 fuochi a mano a luce rossa
  • 3 razzi a paracadute a luce rossa
  • Dei fanali regolamentari (anche in questo caso, per la navigazione diurna fino alle 12 miglia, basta una torca di sicurezza; le unità a motore con velocità inferiore ai 7 nodi e lunghezza inferiore ai 7 metri possono limitarsi a un fanale bianco visibile per tutto l’orizzonte, accompagnato dove possibile da due fari laterali. Le unità a vela con lunghezza inferiore ai 20 metri possono invece limitarsi a un faro in prossimità della cima dell’albero)
  • 1 segnale sonoro: anche qui, per le imbarcazioni di oltre 12 metri, fischietto e campana, con la possibilità di sostituire quest’ultima con un dispositivo sonoro portatile
  • 1 apparato Vhf con licenza e certificato
  • 1 riflettore radar
  • 1 segnale conico: questo particolare accessorio nautico è obbligatorio nelle sole imbarcazioni a vela, e deve essere mostrato, con il vertice orientato verso il basso, nel momento in cui queste procedono contemporaneamente a vela e a motore
  • 1 pompa o altro attrezzo di esaurimento (solo per barche senza marchio “CE”)
  • Mezzi antincendio o estintori (solo per barche senza marchio “CE”)

dotazioni di bordo barche 2

Obblighi che raggiungono l’apice nella navigazione senza limiti di distanza dalla costa, che richiede il massimo delle misure di sicurezza:

  • 1 dispositivo E.P.I.R.B (Emergency Position Indicating Radio Beacon)
  • 1 zattera di salvataggio, sufficiente da ospitare tutte le persone a bordo
  • 1 giubbotto di salvataggio per ogni persona a bordo
  • 1 salvagente anulare con cima
  • 1 boetta luminosa
  • 2 boetta fumogena
  • 1 bussola funzionante e tabella di deviazione per le sole imbarcazioni
  • 1 orologio
  • 1 barometro
  • 1 binocolo
  • Carte nautiche della zona di navigazione e relativi strumenti di carteggio con possibilità di utilizzo di carte nautiche elettroniche, pur con l’obbligo di avere a bordo un supporto secondario in caso di guasto
  • 4 fuochi a mano a luce rossa
  • 1 cassetta per il pronto soccorso
  • 4 razzi a paracadute a luce rossa
  • Dei fanali regolamentari che, come già detto, presentano delle eccezioni per la navigazione entro le 12 miglia, per le unità a motore sotto i 7 metri e per barche a vela al di sotto dei 20 metri
  • 1 fischietto, da accompagnare con una campana e con un altro dispositivo sonoro portatile nel caso di barche oltre i 12 metri
  • 1 apparato Vhf con certificato e licenza
  • 1 riflettore radar
  • 1 pompa o altro attrezzo di esaurimento (per le sole barche non“CE”)
  • Estintori o mezzi antincendio (per le sole barche non“CE”)

Scadenze e sanzioni per le dotazioni di bordo nelle barche

Questi accessori devono essere sottoposti ad una regolare e periodica revisione. Si rende cosi necessario tenere sott’occhio le diverse scadenze, cui consegue poi un controllo stagionale di tutte le dotazioni obbligatorie, con particolare attenzione verso i giubbotti di salvataggio a gonfiatura automatica. Pur non essendo obbligatoria per legge, questa revisione è fortemente consigliata dai produttori.

Segue poi un controllo di tutte le boette, dei razzi, dei fumogeni e dei segnali luminosi, partendo dal presupposto che ognuno di questi accessori nautici presenta una data di scadenza ben precisa, oltre la quale la loro efficacia non è garantita, e oltre la quale si va incontro a importanti sanzioni. Stesso discorso a proposito degli estintori, che vanno consegnati a chi di dovere per il tagliando. Infine, per chi naviga oltre le 6 miglia  dalla costa, è molto importante anche la revisione della zattera di salvataggio, per avere la certezza di disporre di un mezzo di sicurezza in grado di mettere in salvo tutte le persone in situazioni di emergenza.

In caso di mancato adempimento di revisioni obbligatorie, si parla di sanzioni che partono da un minimo di 207 euro fino ad un massimo di 1.033 euro.

LEGGI ANCHE: Al via la regata nazionale multiclasse dei catamarani a Cagliari

Documenti e strumenti utili da tenere a bordo

Per una navigazione al massimo della sicurezza, è infatti fortemente consigliato tenere a bordo alcuni accessori che possono tornare utili all’occorrenza, oltre a documenti che dobbiamo necessariamente tenere a bordo prima di iniziare la navigazione:

  • Documento d’identità in corso di validità
  • Patente nautica in corso di validità
  • Licenza di navigazione
  • Dichiarazione di potenza
  • Polizza di assicurazione di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile per danni verso terzi
  • Certificato di sicurezza
  • Certificato limitato RTF
  • Licenza di esercizio RTF

Altri oggetti utili da avere sempre con sé, invece, sono:

  • Chiavi inglesi
  • Cacciaviti
  • Pinza e tronchesi
  • Pinza a pappagallo
  • Sega o Saracco
  • Morse e morsetti
  • Pistola per il silicone
  • Coltello marinaio

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

All’Expo di Dubai intesa per internazionalizzare la nautica tra Liguria e Ice

Claudio Soffici

Digitalizzazione e crescita sostenibile dei porti al Naples Shipping Week

Redazione

iQFOiL World Championships: dominio Francia, agli italiani argento e bronzo

Redazione Sport

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.