Località di mare

Emilia Romagna, campeggi e villaggi turistici “pronti a ripartire”

Emilia-Romagna, campeggi e villaggi turistici "pronti a ripartire"

Emilia-Romagna, campeggi e villaggi turistici “pronti a ripartire” con le associazioni di categoria regionali Assocamping-Confesercenti e Faita-Confcommercio che hanno predisposto e presentato alla Regione le procedure di sicurezza da adottare nelle proprie strutture ricettive.

“Intendiamo aprire i campeggi e i villaggi turistici con tutti gli accorgimenti gestionali, organizzativi e strutturali che rendano sicuri il lavoro dei nostri collaboratori e la permanenza dei nostri ospiti” osservano in una nota i due presidenti Monica Saielli di Assocamping e Franco Vitali di Faita.

“Le misure proposte interpretano al meglio le esigenze”

Emilia-Romagna, campeggi e villaggi turistici “pronti a ripartire” con “le misure proposte interpretano al meglio le esigenze e le richieste di sicurezza che saranno fondamentali per affrontare la fase 2″.

A giudizio dei due presidenti, “i campeggi e i villaggi turistici sono tipicamente caratterizzati da grandi spazi, aperti e chiusi, individuali e collettivi, e da un elevato rapporto ospite/mq disponibili.

Con le opportune implementazioni organizzative e la formazione specifica degli addetti – aggiungono – è possibile gestire la struttura facendo rispettare le misure di distanziamento, evitando ogni assembramento”.

LEGGI ANCHE: Fase 2, i sindaci della Puglia uniti per diporto, pesca e animali

Inoltre, verranno adottate procedure di sanificazione stringenti e procedure ‘smart’, incentivando le operazioni da remoto per il check in ed il check out, mentre le attività di svago e di animazione saranno riorganizzate e previste in piccoli gruppi, con spazi ed orari in modo da permettere il distanziamento.

Nei ristoranti, nei bar e nei negozi interni, comprese le lavanderie, saranno applicate le misure di distanziamento, limitando i tavoli e gli accessi.

Verrà incentivata la consegna dei prodotti alimentari ordinati in remoto, presso le piazzole, i bungalow e le casemobili, piscina e spiagge.

“La stagione deve ripartire al più presto, permettendo alle persone di spostarsi e riprendere a viaggiare – concludono Saielli e Vitali – e noi saremo pronti offrendo, anche in questo contesto emergenziale, una vacanza all’aria aperta sicura”.

Leggi anche

Napoli, videolezioni sull’educazione ambientale

Fabio Iacolare

Emilia Romagna, stop all’aumento dei canoni sulle darsene e i porti

Fabio Iacolare

Estate a Salerno, tutto pronto per il decennale di Hub Music Project

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.