Nautica Sport

Luna Rossa sceglie Cagliari per altri quattro anni: gli allenamenti ad ottobre

luna rossa CAGLIARI

Il patto tra team Prada Pirelli e la Sardegna si rinnova: a partire da ottobre, Luna Rossa si allenerà di nuovo a Cagliari per preparare la prossima America’s Cup, e la permanenza sull’isola sarà di quattro anni.

Lo avevano già annunciato lo skipper Max Sirena & Company, durante lo scorso Salone Nautico di Venezia, a giugno. “Ad ottobre il team si allenerà nella base sarda”, in attesa delle decisioni che saranno prese dai neozelandesi, detentori della coppa, e INEOS Team UK, nuovo Challenger of Record, sulla prossima location della Coppa America.




L’anima sarda di Luna Rossa è in perfetta sintonia con il suo territorio (Sirena aveva ribattezzato il capoluogo “Cagliarifornia”, cioè la crasi tra Cagliari e California, ndr) e torna a vivere al molo Ichnusa. A confermarlo, ieri all’agenzia ANSA, è stato il Comitato di Gestione dell’AdSP del Mare di Sardegna, che ha espresso parere favorevole all’iter istruttorio per il rinnovo della concessione con l’obiettivo di mantenere per un quadriennio la base logistica cagliaritana.

Luna Rossa si allenerà ancora a Cagliari: “Confermata base strategica”

“Un percorso – spiega il presidente dell’Authority Massimo Deiana – che, forte dell’entusiasmante performance del team nella passata Coppa America, conferma Cagliari come base strategica per la preparazione in vista delle prossime sfide”.

LEGGI ANCHE: Coppa America: la guerra dei report tra New Zealand e il Governo

Luna Rossa ha resistito alle avances di parecchie regioni italiane (su tutte, la Toscana) ed ha giurato amore per altri quattro anni alla Sardegna. Adesso, si attende soltanto di conoscere dove si disputerà la prossima America’s Cup: il boccino è nelle mani di kiwi ed inglesi, mentre persistono i rumors su una sfida europea (viene da tempo ventilata l’ipotesi dell’isola di Wight) e di un tentativo estremo di tenere le finali per aggiudicarsi la Vecchia Brocca nelle acque di Auckland, in Nuova Zelanda. E’ questione di budget, di denaro. La partita è ancora tutta aperta.

 

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Covid19, ICS: “Sfide senza precedenti per il settore marittimo”

Fabio Iacolare

Agenti siciliani: “per le crociere il rischio di un blackout di 18 mesi”

Redazione

Scarlino, alla World Gold Cup il Club Swan 36 Vitamina Cetilar

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.