Sport

23° Campionato Invernale a Riva di Traiano, si parte il 1° novembre

23° Campionato Invernale a Riva di Traiano, si parte il 1° novembre

Sarà un “ponte” mancato quello di Ognissanti 2020, ma a mitigare la delusione ci sarà l’apertura del  Campionato Invernale a Riva di Traiano, il XXXII per la statistica, organizzato dal Circolo Nautico Riva di Traiano.

Nove giornate di regate, con quattro date nel 2020 e cinque nel 2021, fino al 14 marzo p.v. Ci saranno, come lo scorso anno, le regate costiere con due raggruppamenti a parte (Coastal e Coastal per 2), che integreranno le classiche Divisioni Regata, Crociera e Gran Crociera.

“Abbiamo tenuto duro per la Roma per 2 e terremo duro anche per questo Invernale – commenta il presidente del CNRT Alessandro Farassino – superando via via tutti gli scogli pericolosi che ostacolano la nostra rotta per permettere una regolare partenza del campionato”.

A breve, e nel rispetto delle procedure Covid, sarà anche comunicata la data della premiazione dello scorso campionato, rimasta in sospeso causa lockdown.

23° Campionato Invernale a Riva di Traiano

Nato nel 1984, quando l’omonimo marina era ancora in costruzione, ha iniziato fin da subito un’assidua attività sportiva. Prima regata di spicco la Veleggiata, inizialmente sul percorso Fiumicino-Giannutri-Riva di Traiano e poi con partenza ed arrivo dallo stesso porto.

Nel 1987 la prima manifestazione nazionale, un match race tra tutti i migliori timonieri del momento compresi Francesco De Angelis, Tommaso Chieffi, Lorenzo Bortolotti, vinto da Gianluca Lamaro e ripetuto l’anno successivo, con la vittoria di Pietro D’Alì.

Nel 1989, a porto finito, viene organizzato il primo campionato invernale. Partito con sette barche nella prima edizione, diventate quattordici nella seconda e stabilizzate ormai da qualche anno a circa 80, ha raggiunto un livello tecnico tra i più alti del panorama nazionale.

LEGGI ANCHE: Vela, riparte la grande altura a Riva di Traiano con la Roma per 2 e la Roma Giraglia

Il circolo ha quindi ospitato indimenticabili tappe del Circuito Europeo dei One Tonner, dei Mumm 36 e degli ILC 40, con i più grandi velisti del mondo, come Paul Cayard e Torben Grael.

Non è mancato il campionato italiano di Match race tra giornalisti, vinto nella prima edizione da Paolo Venanzangeli, il campionato italiano d’altura femminile ed un indimenticabile Campionato Italiano IMS.

 

Leggi anche

La grande vela olimpica torna in Australia con i mondiali windsurf RSX 2020

Fabio Iacolare

Mondiale 470, bene il mixed e il femminile. Italiani solo tredicesimi nel maschile

Redazione Sport

Aumenta la squadra degli Ambassador B&G con i campioni della vela

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.