Nautica Video nautica

Il relitto del Titanic a 3800 metri di profondità: il video inedito in 8k

titanic

Il Titanic, transatlantico britannico della classe Olympic e costruito da Harland and Wolff nel cantiere di Belfast, in Irlanda del Nord, salpava il 12 aprile 1912 dall’ormeggio 44 di Southampton, nel Regno Unito, per quello che sarebbe stato il suo primo e ultimo viaggio. A distanza di 110 anni, gli esploratori subacquei di OceanGate Expeditions hanno catturato alcune parti della nave mai più viste dal suo affondamento, restituendoci il primo video in 8k del transatlantico.




Le nuove immagini del relitto del Titanic in alta definizione

Il leader nelle esplorazioni umane OceanGate Expeditions, con sede a Everett negli Stati Uniti, ha stabilito un nuovo standard per la documentazioni del relitto del Titanic, affondato oltre un secolo fa, con un sistema video in alta definizione installato a bordo del sommergibile Titan. La compagnia ha svolto un lavoro di documentazione a 3.800 metri di profondità al largo di Terranova.

Nel filmato si possono ammirare dettagli mai visti prima e sono state documentate le condizioni attuali della prua, del ponte, dello scafo e di una stiva del Titanic, oltre che della catena dell’ancora da 90 kg, una caldaia e altre aree.

Il Titanic si faceva espressione delle migliori tecnologie del tempo e si proponeva come nave più grande e lussuosa al mondo, inaugurando un collegamento diretto con l’America. Il transatlantico iniziò a colare a picco nella notte di domenica 14 aprile 1912, a seguito della collisione con un iceberg a largo di Terranova, in Canada.

LEGGI ANCHE: Foil Academy di Luna Rossa, prossima tappa sul Garda per seconda fase

L’impatto apri degli squarci nello scafo, al di sotto della linea di galleggiamento, dando il via ad un’agonia che sarebbe durata per due ore e quaranta minuti, fino all’inabissamento della nave, spezzata in due tronconi. Nella tragica fine del Titanic si spensero le vite di 1518 persone, compresi i membri dell’equipaggio, creando notevole sconcerto nell’opinione pubblica, che portò alla nascita della Convenzione Internazionale sulla sicurezza della vita umana in mare.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

 

Leggi anche

“A vela contro la violenza”, domenica a Catania la veleggiata per le donne

Redazione Sport

Grande successo a Marina Genova per la prima edizione di SeaYou

Davide Gambardella

M3 Servizi Nautici apre un nuovo point all’Argentario

Redazione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.