Nautica News dal mare

Centinaia di Babbo Natale in tavola da surf colorano le acque della Florida

babbo natale surf

I Surfing Santas, i Babbo Natale in tavola da surf hanno colorato per il 14esimo anno di fila la Cocoa Beach in Florida in occasione delle festività natalizie.

Centinaia di surfisti vestiti di rosso sono accorsi a questo raduno annuale, che non ha segnato il record di 837 surfisti o di 10.000 spettatori di qualche anno fa, a causa dell’ondata di freddo che ha colpito da Florida.




Babbo Natale in tavola da surf, l’evento dal 2009

“Vediamo persone con tavole lunghe, tavole corte, tavole da foil elettrico, paddleboard e kneeboard”, ha commentato George Trosset, fondatore dell’evento. “In genere, queste diverse ‘classi’ sono in rivalità tra loro, ma in questo giorno tutti condividono le onde e si divertono.”

Trosset ha dato il via all’evento nel 2009 con la sua famiglia, con solo tre surfisti, lui vestito da Babbo Natale e i suoi figli da elfi, dietro la sua casa al mare a Cocoa Beach, considerata la capitale del surf dell’Atlantico. C’era anche un solo spettatore: il nipote di tre anni di Trosset. Un giornale locale ha pubblicato una foto e la didascalia, “Surfing Santa”, di Trosset nel suo abito rosso.

I partecipanti sono aumentati così anno per anno, con il 2010 che ha segnato la presenza di 19 surfisti e oltre 100 spettatori, giunti sul luogo senza preavviso. La voce si è sparsa progressivamente, con altri Babbo Natale che hanno cominciato ad apparire con le tavole e gli spettatori si sono gonfiati a migliaia. Ad un certo punto, i surfisti sono stati raggiunti da un gruppo di Babbo Natale paracadutisti. Ma quando il numero di paracadutisti amatoriali ha raggiunto quota 24 ed è caduto tra la folla sulla spiaggia, Trosset ha deciso di separare gli eventi per motivi di sicurezza.

Alla fine, i Surfing Santas sono stati coinvolti anche in un ente di beneficenza locale, Grind For Life, che utilizza i suoi fondi per la lotta contro il cancro. Trosset ha affermato che l’evento ha raccolto $ 50.000 per la causa e si aspetta che ne raccolga altri $ 100.000 quest’anno.

LEGGI ANCHE: Elegante come un delfino: Orca, il nuovo superyacht di KRC Yachting

L’evento diventa virale ogni anno, con circa 1 miliardo di visualizzazioni online o tramite i media tradizionali. “Immagina di essere in Minnesota e di guardare questo evento con un metro e mezzo di neve fuori”, ha concluso Trosset. “Crediamo che porti un miliardo di sorrisi in tutto il mondo”.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Vendée Arctique, prima tappa di qualificazione per il Vendée Globe 2024

Claudio Soffici

Save the sea Recycle cooking oil: la campagna di Marevivo e RenOils

Redazione

Grimaldi Lines, tutto pronto al via ufficiale delle prenotazioni per l’estate 2020

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.