Sport

Genova, Speaker internazionali di grande livello all’Ocean Race Summit

Sono molti gli speaker di fama internazionale che parteciperanno al primo della nuova serie di Ocean Race Summit, convegni che esaminano il ruolo centrale delle imprese e della società civile nella lotta all’inquinamento da plastica in mare, che si terrà a Genova il prossimo 20 settembre.
E’ pressoché completa l’agenda dell’Ocean Race Summit Genova, con molti
nomi  conosciuti e interventi di grande interesse. Il summit internazionale
vedrà la partecipazione di rappresentanti dell’Unione Europea, del governo
italiano, regionale e locale e di imprese, università, dello sport, della
vela e di organizzazioni non governative, riuniti per presentare esempi
virtuosi e trovare soluzione ai problemi che affliggono i nostri mari.
Durante i lavori del convengo si esaminerà l’impatto dell’inquinamento, ma
si metteranno il luce anche le buone pratiche che le aziende possono
adottare per ridurre l’uso di plastica attraverso il passaggio all’economia
circolare, e il ruolo che le istituzioni e il settore finanziario possono
giocare in questo processo di cambiamento.

Ad aprire i lavori, con un intervento motivazionale, sarà *Alex Bellini*,
noto esploratore, speaker e mental coach, che racconterà il cammino che lo
ha portato al suo ultimo progetto *“10 Rivers 1 Ocean”*, un viaggio lungo i
dieci fiumi più inquinati del mondo.

Il Mediterraneo e il problema dell’inquinamento da plastica del Mare
Nostrum sarà invece l’oggetto dell’intervento di *Stefania
Campogianni, *responsabile
della comunicazione della *WWF Mediterranean Marine Initiative*, che sarà
affiancata dalla velista olimpica e oceanica italiana *Francesca Clapcich*,
che ha partecipato all’ultima edizione della regata a bordo di Turn the
Tide on Plastic e dallo  statunitense *Mark Towill, *cheporteranno la loro
diretta testimonianza degli effetti che l’inquinamento da plastica sta
avendo sui nostri mari e di quanto lo sport della vela stia facendo per
ridurre il suo impatto sull’ambiente.

*“Come velista sfortunatamente ho visto troppa plastica e troppo
inquinamento in mare. E’ terribile vedere lo stato in cui versano i nostri
oceani, drammatico vedere quello che stiamo facendo all’ambiente marino,
dobbiamo fare qualcosa per cambiare la situazione.”* Ha dichiarato la
triestina Clapcich. *“E’ necessario aumentare la coscienza attraverso
l’educazione, sperando che le imprese e le persone siano spinte a cambiare
i loro comportamenti e stili di vita, contribuendo a salvare i nostri
mari.” Lo scrittore ed esperto di sostenibilità ambientale *Wayne Visser *esaminerà
le tendenze future della lotta alla salvaguardia dell’ambiente marino,
mentre *Brian Matuszewski*, direttore delle Brand Partnership della società
londinese Loop Global, *Anders Jacobson* della svedese Blue, *Angela
Wiebek *di UBS, insieme al *sindaco di Genova Marco Bucci *animeranno la
sessione dedicata all’approccio multi settoriale alla sostenibilità.
Proprio il sindaco ha sottolineato come questo evento porterà sulla scena
internazionale Genova e la Liguria, che hanno una lunga tradizione
marittima e un’economia che dipende molto dal mare. *“Mi sono sempre preso
cura del mare, e sono preoccupato dai livelli di inquinamento da plastica.
Vogliamo lasciare il mondo un posto migliore di quello che abbiamo trovato
e vogliamo che tutti possano contribuire a questo scopo. L’Ocean Race
Summit ci aiuta a lanciare un messaggio importante: vogliamo puntare alla
sostenibilità. E la sostenibilità ambientale è centrale per uno sviluppo a
lungo termine.”*

La conferenza, che durerà l’intera mattinata, presenterà anche soluzioni
scalabili e replicabili atte a cambiare il comportamento dei consumatori,
con gli interventi di *Moby Ahmed *di Ambercycle; di *Giulia Gregori
*responsabile
della pianificazione strategica e della comunicazione istituzionale di
Novamont, azienda leader nel settore delle bioplastiche;
dell’impreditore *Giulio
Bonazzi *Presidente e Amministratore delegato di Aquafil, la società
italiana che produce filati dal riciclo di materiali di scarto, e di *Jon
Khoo* responsabile della sostenibilità di Interface.

I lavori si chiuderanno con uno sguardo al futuro, con l’intervento dei
giovani del movimento *Fridays For Future* di Genova, che proprio nella
settimana dal 20 a 27 settembre attueranno una settimana di scioperi in
tutti i paesi del mondo per richiamare l’attenzione sulla salute del
pianeta.
Nel corso del pomeriggio si svolgeranno invece gli *Innovation Workshop*:
una serie di seminari dove leader dell’industria ed esperti si incontrano
per trovare soluzioni pratiche ai problemi che legano i rispettivi settori
produttivi all’inquinamento marino. Gli argomenti identificati per l’evento
di Genova sono la *“moda sostenibile”* e la *“cantieristica sostenibile”*.

Gli Ocean Race Summit rappresentano un elemento chiave dell’iniziativa *Racing
with Purpose*, realizzata in collaborazione con il Premier Partner* 11th
Hour Racing* e con il supporto del partner ufficiale *Bluewater*, che
metterà la sostenibilità al centro della regata. Altri elementi del
programma riguardano iniziative educative e scientifiche.

*Jeremy Pochman*, co-fondatore e CEO di 11th Hour Racing, ha dichiarato: *“Non
importa dove si viva o come ci si guadagni da vivere, tutti dipendiamo
dagli oceani. L’oceano ci fornisce molto dell’ossigeno che respiriamo, del
pesce che mangiamo, ed è fondamentale per la regolazione del clima. Ma per
le nostre esigenze sempre maggiori, l’oceano sta pagando un prezzo troppo
alto.”

I summit si basano sull’eredità dei sette convegni già organizzati durante
l’edizione 2017/18 dell’evento, per mostrare alle imprese come mettere in
pratica gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite. Nel
corso della regata gli equipaggi partecipanti sono stati coinvolti in
un *programma scientifico*, che ha raccolto dati molto significativi e che continuerà anche in questi mesi estivi, come parte integrante dell’Ocean Race European
Tour, una serie di regate pro-am in diversi paesi europei. Le barche
partecipanti saranno presenti anche al *Salone Nautico Internazionale di
Genova*.

Leggi anche

Vela: Antonio Squizzato si riconferma campione nella classe 2.4mR

Fabio Iacolare

Giancarlo Pedote pronto per la Guyader – Bermudes 1000 Race

Claudio Soffici

SailGP, alle Bermuda si gonfiano le vele: prove in acqua per il team danese

Redazione Sport

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.