Diporto Nautica

Venduto il primo modello del Grande 26M di Azimut Yachts

venduta grande 26m

Venduto il primo modello della serie Grande 26M di Azimut Yacht. Il tutto si è svolto con una trattativa sostenuta dalla società di brokeraggio Smart Yachts.

La barca era stata varata lo scorso agosto a Viareggio ed è stata presentata al Cannes Yachting Festival.




Venduto il primo Grande 26M: alcuni dettagli della barca

Come la sorella Grande 36M, lo yacht porta la firma del designer Alberto Mancini ed è caratterizzato da linee esterne essenziali e leggere. Per gli interni, invece, il cantiere si è affidato allo studio Achille Salvagni Architetti, che ha trasformato e ottimizzato gli spazi per ottenere il massimo comfort e riservatezza. Gli interni di questa prima unità, supportati da 140 Gross Tonnage di stazza, comprendono cinque cabine, che possono accogliere a bordo fino a 10 ospiti. Tra queste la suite armatoriale, che spicca per le finestre a tutta altezza sul ponte principale e per questa collocazione che le dà una privacy totale.

A tutto questo, si aggiunge il fatto che Grande 26M viene incontro ai gusti rinnovati degli armatori contemporanei, alla ricerca costante di libertà e di un contatto diretto con il mare: questi aspetti vengono soddisfatti con la bellissima terrazza che si affaccia sull’acqua, che si ispira a quella presente nell’ammiraglia della gamma. Anche gli arredi trasformabili contribuiscono a rendere Grande 26M particolarmente versatile e ad aumentare le possibilità di utilizzo degli ambienti, senza dover rinunciare alla vista sconfinata sull’orizzonte.

LEGGI ANCHE: America’s Cup, K-Challenge potrebbe iniziare con una barca dei kiwi

Grande 26M è il primo yacht Azimut in assoluto ad adottare il nuovo sistema propulsivo Pod 4600 a basse emissioni sviluppato da ZF. Il prezzo di vendita della prima unità Azimut Grande 26M non è stato ancora svelato.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Il futuro del “wellness living” nello yacht design secondo Nuvolari Lenard

Fabio Iacolare

Laghezza nella top ranking logistica: riparte l’operazione diversificazione

Fabio Iacolare

Coronavirus, Liguria: Balneari chiedono di poter fare manutenzione nei propri stabilimenti

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.