Sport

Pescara, un successo i Campionati Italiani Hobie Cat

Pescara, un successo i Campionati Italiani Hobie Cat

Pescara, un successo i Campionati Italiani Hobie Cat presso il Circolo velico Svagamente che ha visto sullo stesso specchio d’acqua regatare 55 barche nelle due categorie giovanili, Hobie Dragoon e Hobie Cat 16 Spi, e anche nella classe regina, il classico e intramontabile Hobie Cat 16.

I Campionati Italiani Giovanili Doppi si sono svolti su 4 giorni durante i quali sono state portate a termine 11 delle 12 prove in programma sufficienti comunque a far entrare anche il secondo scarto e assegnare meritatamente i due titoli giovanili. I campionati Italiani Hobie Cat 16, senza limiti di età, si sono invece svolti su 3 giorni durante i quali si sono svolte tutte e 9 le prove in programma e sempre con 2 scarti. In tutto in gara 55 equipaggi.

La competizione per aggiudicarsi i migliori posti in classifica è sempre stata molto serrata in tutte e tre le classi e le condizioni meteo marine, molto differenti nei diversi giorni di regata, hanno messo in luce gli equipaggi più esperti e più preparati. Particolarmente apprezzato l’operato di tutto il Comitato di Regata presieduto dal Presidente della IX zona Domenico Guidotti e coadiuvato dall’ottima assistenza in acqua del Circolo ospitante Svagamente ottimamente coordinata da Mauro Di Feliciantonio.

Conclusi i Campionati Italiani Hobie Cat

Nella classe Hobie Dragoon, di nuovo molto numerosa sui campi di regata, già dalle prime prove la lotta si è subito ristretta a due equipaggi: Enrica Morelli e Maria Sofia Rubino (CV Svagamente) e Leone Di Muro e Edoardo Triglia (Compagnia della Vela di Roma), finiti poi rispettivamente primi e secondi a soli 4 punti di distanza.

Leone ed Edoardo si aggiudicano anche il premio come primo equipaggio della categoria esordienti. Dopo una bella rimonta completano il podio Alessandro Vargiu e Leonardo Pernice (Windsurf Club Cagliari). Nella Classe Hobie Cat 16 spi la competizione per la conquista del titolo è rimasta più aperta finno alla fine e i primi 4 equipaggi in classifica hanno concluso a 3 punti di differenza. Conquista il titolo di campione Italiano Hobie Cat 16 spi l’equipaggio Filippo Palumbo e Nicolas Lo Savio (CV3V), seguito da Carlo Mustacchi e Aliseo Marmigi (CV3V) e al terzo posto da Andrea Brociner e Festino (Tognazzi Marine Village).

Nella Classe Hobie Cat 16, alla quale hanno partecipato anche un equipaggio tedesco e due equipaggi austriaci, tutti di punta a livello europeo, la lotta pur serratissima ha visto sin dal primo giorno una leggera ma determinante supremazia dell’equipaggio Pierandrea Gessa e Roberto Dessy (Windsurf Club Cagliari) che fino alla fine ha saputo gestire con attenzione il vantaggio che aveva sui diretti inseguitori portando a casa un meritatissimo titolo di Campione Italiano Hobie Cat 16.

LEGGI ANCHE: Campionato Italiano Vaurien, tre giorni di vela in vista dei mondiali

A pochissimi punti segue l’equipaggio dell’Aniene Alessandro Cesarini e Leonardo Ricci e al terzo posto da Lorenzo Rossi e Diana Rogge (Tognazzi MV). Sesto in classifica generale l’equipaggio Caterina Degli Uberti e Chiara Spota (Tognazzi MV) si aggiudica il premio per primo equipaggio femminile.

Leggi anche

“Noi, tra i pochi ad andare in barca: ma non chiamateci privilegiati”

Davide Gambardella

Atleti del Circolo Surf Torbole in giro per il mondo tra allenamenti e regate

Redazione

Regate di Primavera, a Portofino tornano le grandi barche

Redazione Sport

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.