Diporto Nautica

Il Made in Italy sbarca a Dubai con Tecnomar EVO 120 di TISG

Tecnomar EVO 120

Stile, lusso e tecnologia sono i tratti caratterizzanti del nuovo Tecnomar EVO 120 di The Italian Sea Group, che approda a Dubai con i suoi 37 metri di Made in Italy.

La barca è stata costruita a Marina di Carrara nel cantiere di TISG, operatore della nautica di lusso e titolare dei marchi Admiral, Picchiotti e Perini Navi.




Le caratteristiche di Tecnomar EVO 120

Viktoriia è il nome dell’opera d’arte tutta italiana, capace di ammaliare i visitatori dell’International Marine Club, il super marina situato nel cuore del quartiere di Mina Seyahi, a Dubai. Con le sue linee sportive, il modello di The Italian Sea Group mette insieme stile, funzionalità, efficienza ingegneristica e design: aspetti che hanno attirato l’attenzione della città più avveniristica degli Emirati Arabi Uniti.

Con un baglio massimo di 8 metri, la barca è stata realizzata con scafo e sovrastruttura in alluminio. Inoltre, “è stata prestata molta attenzione all’ambiente e alla sostenibilità”, come spiegato dal cantiere. 6 + 1 le cabine, mentre sono 5 i posti riservati all’equipaggio.

Il main deck ospita un’area lounge esterna e una sala da pranzo, che sono separate elegantemente dalla zona living. Sul Sun-deck, invece, troviamo una Jacuzzi e la timoneria che, sebbene sia integrata nel design, garantisce un’ottima visibilità.

Lower deck dominato da un lusso essenziale e sofisticato, con la cabina armatoriale a tutto baglio, un VIP, e due cabine per gli ospiti. L’interior design dialoga con gli esterni in modo armonioso, con le forme sinuose e curvilinee che si fondono con quelle più decise. L’area per l’equipaggio è collocata a prua, mentre a poppa si trova la zona di storage per toys e tender fino a 4,5 metri.

La propulsione di Tecnomar EVO 120 è affidata a due MTU 12V2000 M96L, che permettono di raggiungere una velocità massima di 21 nodi. 19 nodi per quella di crociera, navigando all’85% della potenza. All’andatura dislocante di 10 nodi, invece, la massima distanza percorribile è di 1600 miglia.

LEGGI ANCHE: 134 velisti per l’International Optimist Race al Circolo Velico Sferracavallo

“Il debutto di questo iconico motoryacht nel Sud della penisola arabica rappresenta un importante traguardo per Italian Sea Group, in linea sia con il piano di espansione commerciale nell’area del Golfo Arabico, già avviato ad inizio stagione, sia con la presenza del brand Tecnomar nella pop-up lounge flottante Automobili Lamborghini a Doha, in Qatar”, ha dichiarato il cantiere.

Siamo entusiasti del riscontro commerciale che i nostri yacht stanno riscuotendo in questa regione”, ha concluso il Ceo del Gruppo Giovanni Costantino. “La presenza in Medio Oriente si sta affermando velocemente proprio come negli Stati Uniti”.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Tutti i nodi marinari: quali sono e come farli

Redazione

Nasce “Studio Laghezza”, Advisor a misura di dogana

Fabio Iacolare

Campania, via libera a manutenzione e rimessaggio barche

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.