Nautica Sport

Soho Caixabank Theatre vincitore assoluto della Copa del Rey

soho caixabank theatre copa del rey

L’equipaggio della Soho Caixabank Theatre di Javier Banderas si è aggiudicato il ​​V Centenario Trophy come vincitore assoluto della Copa del Rey, in una regata tenuta in perfette condizioni. Ecco i vincitori nelle altre classi.

La battaglia finale per la 39a Copa del Rey MAPFRE si è svolta in condizioni spettacolari che ancora una volta hanno confermato la reputazione della baia di Palma per la competizione velica. Otto dei nove titoli di classe sono stati decisi nell’ultima tappa del campionato e il Soho Caixabank Theatre di Javier Banderas (BMW ORC 1) si è aggiudicato il V Centenario Trophy come vincitore assoluto. L’Aifos 500 con skipper re Felipe VI di Spagna è arrivato quarto nella competitiva classe BMW ORC 1.

Copa del Rey, Soho Caixabank Theatre vincitore assoluto. Le altre classi

Nelle nove classi in gara, la 39esima edizione della Copa del Rey hanno trionfato la britannica Alegre in classe IRC 1, la tedesca Earlybirden ClubSwan 50, la rumena Natalia in ClubSwan 42, l‘italiana G Spot in ClubSwan 36 e la spagnola Hydra in BMW ORC 1, Teatro Soho Caixabank in BMW ORC 2, El Carmen Elite Sails a BMW ORC 3, Dorsia Coviran Sailing Team a Mallorca Sotheby’s Women’s Cupy Let it Be a Herbalife Nutrition J70.




Otto dei nove titoli di classe sono stati decisi nell’ultima tappa del campionato e il Soho Caixabank Theatre di Javier Banderas ha vinto il V Centenario Trophy come vincitore assoluto. L’Aifos 500 con skipper King Felipe VI è arrivato quarto nella competitiva classe BMW ORC 1.

LEGGI ANCHE: Campionati Europei in singolo, il Tognazzi Marine Village tre volte sul podio

La 39 Copa del Rey MAPFRE si è conclusa con una giornata emozionante sia a terra che in acqua. In mattinata al Real Club Náutico de Palma, il velista Joan Cardona ha ricevuto un commosso omaggio per la sua medaglia di bronzo di classe finlandese ai Giochi Olimpici. Tokyo 2020, con la presenza della Royal Family e una nutrita rappresentanza di membri della scuola del club. Sul percorso di gara il titolo è stato risolto in un’unica carta con una gara disputata in perfette condizioni.

Copa del Rey, finale emozionante

La 39 Copa del Rey MAPFRE si è decisa nell’ultimo tratto dell’ultima giornata. Otto delle nove classi partecipanti hanno raggiunto la finale con opzioni matematiche per varie squadre, e sono scese in acqua sapendo che tutto sarebbe stato deciso oggi. La baia di Palma aveva riservato per domenica condizioni di vento spettacolari che avrebbero messo alla prova l’abilità di tutti gli equipaggi e la capacità dei candidati al titolo di gestire i propri nervi. L’Embat ha soffiato intorno ai 14 nodi per salutare un’ottima settimana di regate. Una volta completato il programma previsto per tutti, sono stati decisi due titoli per un punto, una squadra ha difeso la corona e un’altra ha vinto la seconda Coppa consecutiva gareggiando in classi diverse.

Alegre domina in classe IRC 1

L’Alegre de Andrés è stato l’unico a scendere in acqua come campione virtuale. Il britannico TP52 ha dominato la settimana in classe IRC 1 e ha completato la sua partecipazione mettendo a segno la sua nona vittoria parziale su 11 possibili. Il campione 2017 guidato a dieci punti dal pareggio tra Freccia Rossa di Vadim Yakimenko (secondo) e Paprec Recyclage di Stephane Neve (terzo).




Nella classe ClubSwan 50, quinto titolo per l’Earlybird di Hendrik Brandis, campione della classe Swan 45 nel 2011 e 2016 e del ClubSwan 50 nel 2017 e 2018. La barca tedesca è riuscita a gestire la sua leadership nell’ultimo round del campionato, e ha approfittato dell’ultima tappa della settimana per prendersi la vittoria assoluta per il minimo sull’attuale campione del mondo della categoria, Hatari di Marcus Brenneke. Terza si è conclusa la Bronenosec 50 della giovane patron russa Polina Lyubomiroba.

Al ClubSwan 42, Natalia di George e Natalia Brailoiu ha difeso il suo titolo 2019. La barca rumena ha vinto il premio per una magnifica settimana di regate in cui i suoi principali rivali erano lo spagnolo Nadir di Pedro Vaquer (secondo, sei punti dietro) e Pez de Abril di José María Meseguer (terzo, alle nove).

Alla premiere di ClubSwan 36 come classe, il G Spot ha risolto la finale confermando il dominio dimostrato durante la settimana. La barca di Giangiacomo Serena ha vinto l’ultima manche, salutando Palma con cinque vittorie parziali su 11 possibili e una terza come peggior risultato. Ha battuto Farstar di Lorenzo Mondo (secondo) di otto punti e Thirtysix (terzo) di Riccardo Ferragamo di 13.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Vele d’epoca: Al via l’International Hannibal Classic 2019

Fabio Iacolare

Garmin Marine Roma per 2: la grande vela d’altura riparte il 10 aprile

Redazione Sport

Da Portofino in coro: “Luna Rossa sarà alla prossima America’s Cup”

Redazione Sport

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.