Diporto News dal mare

A Venezia la prima accademia mondiale di yachting

accademia yachting venezia

La città di Venezia diventa la sede della prima Accademia mondiale per lo yachting: con la conclusione del primo corso, entra nel vivo l’iniziativa congiunta, del CISET (Centro Internazionale di Studi sull’Economia Turistica, di cui sono soci Università Ca’ Foscari Venezia e Regione Veneto) e del gruppo privato Acquera Yachting.

Il capoluogo veneto accoglierà a sé studenti e giovani manager da tutto il mondo, pronti ad imparare e desiderosi di soddisfare la domanda sempre più selettiva di un turismo della fascia alta del lusso che pretende efficienza e affidabilità assoluta, oltre che unicità nell’offerta di servizi.

L’Accademia di Yachting a Venezia, un unicum al mondo

Questo tipo di corso, primo nel suo genere a livello mondiale, inquadrabile nel disegno prospettico lanciato dal Sindaco Brugnaro in tema di yachting, si pone come finalità quella di consentire ai futuri operatori delle agenzie marittime, società di servizi della nautica da diporto, creatori di experiences nel lusso e non solo, di acquisire il know how di base unico che gli permetterà di confrontarsi poi con una clientela internazionale molto esigente.




Il primo corso, realizzato in collaborazione anche con Umanaforma, ha licenziato 14 yachting & luxury experiences specialists, sette dei quali hanno utilizzato le lezioni come una scorciatoia verso un lavoro all’interno del gruppo Acquera che conta su un network di agenzie in Mediterraneo e nei Caraibi, specializzate nell’assistenza ai maxi yacht. Ora i corsi si succederanno in prevalenza nei mesi da febbraio ad aprile in cui il carico di lavoro nel settore, specie in Mediterraneo, è inferiore. A breve sarà diffuso il bando per richiamare l’attenzione anche degli altri Paesi europei, e in prospettiva per “clonare” il corso oltre Atlantico sarà diffuso a breve da Acquera Education, il polo dedicato all’Academy nel seno di Acquera.

LEGGI ANCHE: Beccaria vince su Alla Grande la Normandy Channel Race: Bona è sesto

“Formare, affinare le competenze ed accompagnare giovani talenti per prepararli a navigare nel mondo del lusso e dello yachting è un’esigenza di mercato, ma soprattutto una missione per Acquera Education” afferma Alessandra Violet Vianello, Education coordinator presso Acquera.




Acquera Academy, è finalizzata a creare un nucleo di addetti ad alta specializzazione in grado di garantire una interconnessione costante di livello fra la nautica del lusso, i servizi a terra e bespoke luxury experiences (ovvero creare esperienze uniche e di altissimo livello), con ricadute potenzialmente estese sui territori sui quali questi giovani interagiranno. “Per il CISET”, ha affermato Michele Tamma, presidente del centro e professore dell’Università Ca’ Foscari Venezia, “la Acquera Academy aggiunge un ulteriore step negli oltre 30 anni di storia nella formazione per il turismo, che hanno portato CISET ad essere uno dei brand più riconosciuti nel campo a livello nazionale e non solo. Nell’arco di questa storia siamo sempre stati pronti all’ innovazione e attenti all’emergere di nuove figure professionali: rispondere alle esigenze specifiche di un settore in crescita come quello dello yachting e del turismo di alta gamma è una nuova sfida che abbiamo colto con soddisfazione”. “Per il nostro gruppo”, ha aggiunto Stefano Tositti, Ceo di Acquera, “la ricerca di addetti in grado di parlare lo stesso linguaggio dello yachting e del lusso in generale, è diventata una priorità, ma ci aspettiamo che le ricadute della nuova Academy si riverberino su tutto il territorio conferendo a Venezia il ruolo di “faro” nella formazione per il mercato della grande nautica da diporto e del lusso sul mare”.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Trieste, l’invasione di meduse nel golfo: “Ecco perché si verifica”

Redazione

Cura Italia, 600 euro anche per i Collaboratori Sportivi

Fabio Iacolare

I cinque porti dell’Alto Adriatico costituiscono il gateway naturale tra Europa e Oriente

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.