Nautica News dal mare

Giorgio Riva e la nuotata ecosostenibile intorno all’isola d’Elba

giorgio riva

Il giro dell’isola d’Elba a nuoto per compiere una grande impresa sportiva e al contempo lanciare un forte messaggio di sensibilizzazione per la tutela dell’ambiente: è questa la sfida che Giorgio Riva, nuotatore e istruttore, compirà in cinque tappe tra il 23 e il 27 maggio. 110km totali, che porteranno il trentacinquenne di Carate Brianza a compiere il perimetro della terza isola in Italia per dimensioni.

Il programma dell’impresa di Giorgio Riva

Una sfida estremamente complicata e faticosa, con lo scopo di sottolineare l’importanza dell’ecosistema marino, tanto affascinante quanto importante e fragile. L’inquinamento dei mari dovuto dalla presenza di microplastiche e rifiuti plastici in generale rappresenta circa l’80% della sporcizia in mare e sta diventando una questione sempre meno rimandabile.

Giorgio Riva già nel 2021 aveva percorso, nell’isola,  l’itinerario escursionistico della sua dorsale verde, la Grande Traversata Elbana. In questa occasione, il nuotatore brianzolo ha fatto la conoscenza di Matteo Galeazzi, fondatore del progetto Refill-Now, che si pone l’obiettivo di eliminare l’uso di bottiglie di plastica mediante l’uso di una piattaforma collegata alle borracce tramite QR Code, che geolocalizza e condivide i punti in cui è possibile trovare acqua potabile.




Dal loro incontro ecco l’idea per una nuotata ecosostenibile che, come affermato dallo stesso Riva, “vuole valorizzare le bellezze dell’isola e provare a far riflettere riguardo l’importanza di salvaguardare i nostri mari e la natura che li circonda e li popola. Vogliamo rendere il più possibile visibile questo messaggio, sensibilizzando le persone a questa importante tematica ambientale”.

LEGGI ANCHE: RS21 Cup Yamamay, a Sanremo la seconda tappa della stagione 2022

L’impresa si svolgerà in 5 tappe suddivise in altrettanti giorni, per una distanza di circa 20-22 km giornalieri, con l’appoggio di alcune imbarcazioni che sorveglieranno sulla sicurezza di Riva e gli permetteranno di mangiare. Ecco il programma completo:

  • Giorno 1: da Patresi, frazione di Marciana da cui parte o arriva la GTE, a Portoferraio;
  • Giorno 2: da Portoferraio a Rio Marina, superando il promontorio di Cavo;
  • Giorno 3: da Rio Marina alla spiaggia di Pareti;
  • Giorno 4: da Pareti a Marina di Campo;
  • Giorno 5: da Marina di Campo al punto di partenza, Patresi

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Pesca nel Mediterraneo, Milazzo (FI-PPE): “Questo è l’anno zero”

Fabio Iacolare

Vendée Globe: per Pedote notte movimentata, ma è a un miglio da Joschke

Redazione

Europei 470 mix, poco vento nel primo giorno di Gold Fleet

Claudio Soffici

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.