Diporto Nautica

Wooden Boats presenta Limo, il tender vintage supertecnologico

limo wooden boats

Un nome, Limo, che si rifà alle limousine del mondo automobilistico, vetture esclusive e lussuose, molto spesso dei pezzi unici, proprio come i Limo Tender di Wooden Boats.

Marco Arnaboldi, fondatore e progettista del cantiere viareggino Wooden Boats, è uno dei pochi yacht designer a esser riuscito a far volare un megayacht di oltre 50 metri a 60 nodi e ha sviluppato una linea esclusiva di compatti luxury tender.




Le caratteristiche del Limo di Wooden Boats

“Quando ho varato il primo Limo Tender non pensavo potesse avere tanto successo”, ha spiegato Marco Arnaboldi, “ma è stato accolto con entusiasmo e ne sono seguiti altri, ognuno personalizzato secondo i desideri dell’armatore. Con il “Limo Blue” 8.3m, ho pensato di introdurre  una connotazione stilistica della coperta e dell’opera morta ispirata alla ‘Dolce Vita’ felliniana e al design intramontabile dei runabout di quel periodo”.

limo wooden boats 2

Otteniamo così un daycruiser più che un tender, che presenta delle linee arrotondate che declinano a poppa, rievocando alcuni dei motoscafi che hanno accompagnato dive e vip nei ruggenti anni Cinquanta e Sessanta. Il design vintage mantiene vivi alcuni capisaldi del cantiere, come personalizzazione massima e costruzione in composito di carbonio che regala, non solo misure compatte grazie alla tuga che si abbassa automaticamente, ma anche un dislocamento molto contenuto. A tutto questo si unisce una carena a V profonda, particolarmente performante in termini velocistici, ma anche in grado di affrontare il mare in ogni sua condizione. Con una motorizzazione entrobordo di 270 cv e piede poppiero, il “Limo Blue” è in grado di raggiungere una velocità di punta di 35 nodi e una di crociera veloce di 30 nodi.

“Oltre al fascinoso look”, ha continuato Marco Arnaboldi, “un’altra caratteristica del Limo Blue 8.3m è la tuga che si abbassa all’altezza della falchetta quando deve essere rimessato nel garage e che invece garantisce un’altezza interna di 1,80 m quando è in posizione di navigazione. Su questa primo modello l’armatore ha optato per la plancia di comando aperta a prua con le sedute per i due marinai. Protetti dalla tuga trovano posto 10 ospiti sui divani lungo le murate e poi ci sono due sedute poppiere frontemarcia. In fine a poppa un divanetto accoglie chi preferisce navigare all’aria aperta. In alternativa è però possibile avere la plancia a poppa e il divanetto a prua”.

LEGGI ANCHE: Soldini ancora primo: ecco quando potrebbe arrivare a Grenada

La lunghezza fuori tutto del Limo 8.3m è già indicata nella sua sigla, il baglio massimo è di 2,65 metri per 2,9 tonnellate di dislocamento. Le dotazioni di bordo prevedono anche aria condizionata, impianto hifi con sei altoparlanti, quattro prese usb per caricare i device, illuminazione indiretta a led e serbatoio per l’acqua dolce di 70 litri, per citare i principali. La categoria di omologazione è C.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Monaco-Porto Cervo: Giovanni Soldini e Maserati Multi 70 a caccia del record

Redazione Sport

M/Y Race, il capolavoro della Riva Superyachts Division, vince il premio nella categoria “Outstanding Exterior Motor Yacht”

Fabio Iacolare

Giornata del Mare, immersioni virtuali per gli studenti di Fiumicino e Ostia

Davide Gambardella

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.