News dal mare Sapori dal Mare

Cena di San Valentino? Menu di pesce leggero e gustoso per stupire la dolce metà

menu pesce san valentino

Tra dolci a forma di cuore, panificazioni speciali e regali in bottiglia, le immagini che evoca San Valentino sono molte. Ma è una festa che indiscutibilmente unisce gli innamorati nel cibo. Se quest’anno i ristoranti non sono disponibili, quale migliore occasione per improvvisarsi chef e preparare una cenetta romantica con i fiocchi? Il dolce per San Valentino, però, lo lasciamo a voi.

 San Valentino è alle porte! È ora di pensare a come trascorrere e coccolare il proprio partner domenica 14 febbraio, all’interno delle proprie mura. Il freddo poi aumenta la voglia di scaldarsi e accendere i fornelli e in una ricorrenza speciale come questa, si sa, non c’è regalo più bello di un gesto d’amore nei confronti della dolce metà per celebrare al meglio la festa degli innamorati.

Il menu romantico a base di pesce per San Valentino

Al bando le frasi d’amore per San Valentino, passiamo direttamente al menu. E quest’anno ci ha pensato Fish from Greece, che propone due ricette leggere e gustose a base di pesce fresco che – accompagnate da una mise en place impeccabile, un buon vino e una candela – renderanno l’atmosfera davvero unica.

L’antipasto di pesce fresco proposto per la cena di San Valentino è il Branzino aromatico speziato con quattro agrumi. Una ricetta firmata Cucina Caruso, il popolare blog di cucina del noto chef greco Dimitris Papazymouris, fresca e di stagione per dare avvio a un pasto gustoso ed elegante.

La seconda portata scelta per l’occasione è invece un piatto unico: Filetti di orata saltati con purea di piselli e salsa di pomodoro, ideati dal noto chef greco Yannis Bourodimos, per dare un tocco di passione e colore al menu.




Due ricette semplici, ma prelibate e dal successo assicurato grazie alla bontà e all’elevata qualità della materia prima: il pesce fresco di acquacoltura greca Fish from Greece.

Quando parliamo del pesce fresco Fish from Greece, ci riferiamo a cinque prodotti di eccellenza: l’orata, il branzino, il pagro maggiore, l’ombrina boccadoro e la ricciola che portano sulla tavola degli italiani tutta la ricchezza, la diversità e la purezza provenienti dalla trasparenza dei mari della Grecia, ecosistema ideale per l’allevamento di pesce fresco e sano.

HAPO, l’ente depositario del marchio Fish from Greece, si impegna a offrire ai consumatori, giorno dopo giorno, la freschezza, il gusto, le proprietà nutritive e la qualità eccellente del pesce greco, allevato con cura da professionisti esperti, nel rispetto dell’ambiente e delle normative europee.

Pronti per il menu a base di pesce per San Valentino? E ora non resta che sbizzarrirsi ai fornelli! 

Branzino aromatico speziato con 4 agrumi

Ricetta di Cucina Caruso

Ingredienti per 2 persone:

2 filetti di branzino fresco di acquacoltura greca Fish from Greece

Per la marinatura:

  • 2 lime – succo e ¼ cucchiaino di scorze
  • 1 limoni – succo e ¼ cucchiaino di scorze
  • 1 arancia – succo e ¼ cucchiaino di scorze
  • 1 pompelmo rosa – solo il succo

Altri ingredienti:

  • ½ cipollotto, tagliato finemente
  • ½ cucchiaino peperoncino fresco tagliato finemente
  • ¼ cucchiaino peperoncino macinato
  • 10 foglie di coriandolo, tritate finemente
  • 1 cucchiaino olio EVO

Procedimento:

Preparare la macinatura di agrumi e degli ingredienti rimanenti: prima di spremere il lime, i limoni e le arance, grattugiare un po’ di scorza, da spremere insieme al pompelmo. Tritare finemente il cipollotto e il peperoncino. Marinare il pesce: scegliere un piatto che permetta al filetto di essere completamente immerso nella macinatura e immergerci il pesce. Versare poi il succo degli agrumi e, infine, la scorza grattugiata, il peperoncino e il coriandolo. Mettere in frigorifero per 1 ora. Togliere dal frigo e capovolgere i filetti, con la pelle rivolta verso l’alto.

LEGGI ANCHE: Fish from Greece dedica ai più piccoli due ricette di pesce per bambini

Ora che la marinatura ha “cotto” il pesce, è facile rimuovere la pelle afferrando un’estremità con un coltello e staccandola dal filetto. Una volta rimossa la pelle, rimettere il ​​pesce nella marinatura in frigorifero per un’altra mezz’ora.

Finitura: rimuovere il pesce dalla marinatura e, con l’aiuto di un coltello affilato, affettare e tagliare a pezzetti. Aggiungere un po’ di marinatura, quindi aggiungere il coriandolo e condire con l’olio d’oliva.

Impiattamento: se possibile, utilizzare un anello di cottura per modellare la ceviche dandogli l’aspetto sofisticato che merita. In caso contrario, basta formare un tumulo tornito al centro del piatto.

Filetti di orata saltati con purea di piselli e salsa di pomodoro

Ricetta dello chef Yannis Bourodimos

Ingredienti per 2 persone:

  • 2 filetti di orata di acquacoltura greca Fish from Greece

Per la salsa di pomodoro:

  • 5 cucchiai di olio d’oliva
  • 10 foglie grandi di basilico
  • 2 spicchi d’aglio
  • 2 pomodori
  • Sale e pepe
  • Ketchup o miele (q.b.)

Per la purea di piselli:

  • 500g di piselli surgelati
  • 30g di basilico fresco
  • 5 cucchiai di panna
  • 40g di burro, tagliato a cubetti e congelato
  • Succo di un limone
  • Sale e pepe

Per condire il pesce:

  • Olio d’oliva
  • Sale e pepe

Procedimento:

Per la salsa di pomodoro

menu pesce san valentino 2Sbucciare gli spicchi d’aglio e schiacciarli con un coltello da cucina. Metterli in un tegame profondo o in una piccola pentola insieme al basilico e all’olio d’oliva.

Accendere il fornello per qualche istante, così da scaldare la pentola. Poi spegnere il fornello e iniziare a tritare i pomodori. Mettere i pomodori in padella e accendere il fornello a fuoco medio.

Aggiungere sale e pepe per insaporire, insieme a un po’ di ketchup o miele. Cuocere a fuoco medio fino a quando la salsa non si addensa. Se necessario, aggiustare di sale e pepe.

Per la purea di piselli

Far bollire i piselli surgelati in acqua bollente e salata. Mettere le foglie di basilico in un frullatore e cominciare a mixare. Scolare i piselli (mettendo l’acqua da parte) e aggiungere all’interno del frullatore. Aggiungere anche la panna, metà del succo di limone, sale e pepe e mixare il tutto. Aggiungere lentamente il burro all’interno del composto. Grazie al congelamento, una volta che inizierà a sciogliersi, aggiungerà un tocco vellutato alla purea. Se necessario, aggiungere un po’ dell’acqua di cottura in cui abbiamo bollito i piselli. Assaggiare la purea e aggiungere sale, pepe e il resto del succo di limone.

Per il pesce

Versare un po’ di olio d’oliva sul pesce e iniziare a salare il lato della pelle. Inciderlo due volte con un coltello affilato. Mettere una padella sul fornello senza aggiungere condimenti. Far soffriggere ogni lato del pesce per un paio di minuti, a seconda dell’intensità del calore e delle dimensioni del nostro pesce. Quando lo si capovolge, salare anche l’altro lato. Servire il pesce posto sulla purea di piselli e spalmarci sopra la salsa.

Consiglio

La purea e la salsa possono essere congelate per qualsiasi uso futuro. Basterà poi riscaldarle un po’ prima di servirle (ed eventualmente scolare la salsa se risultasse troppo liquida).

 

Leggi anche

Pozzuoli, da oggi il rito della dispersione delle ceneri in mare è realtà

Redazione

Pesca illegale di ricci di mare: a Taranto blitz e sequestri

Redazione

Squali e razze a rischio estinzione nel Mediterraneo

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.