Nautica News dal mare

Progetto Mediterranea, riparte la spedizione alla scoperta del nostro mare

progetto mediterranea

Riparte domenica 15 maggio Progetto Mediterranea, la spedizione dal carattere nautico, culturale, scientifico e sociale salpata per la prima volta nel 2013 con lo scopo di studiare a fondo il Mediterraneo per una forte sensibilizzazione delle masse sulle tematiche sociali, politiche e ambientali.

Molti gli ospiti di Progetto Mediterranea presenti a bordo

A seguito del rimessaggio invernale e dei lavori di manutenzione, Mediterranea lascerà il Columbus Yachting Marina di Trapani, con una rotta che seguirà da Trapani a Venezia, percorrendo tutto il mar Tirreno, lo Ionio e l’Adriatico: un percorso di quasi 2.000 miglia dalla durata di quasi 19 settimane, durante le quali saranno presenti a bordo ospiti di rilievo come la biologa marina e velista Marta Musso, Premio Donna di Mare 2022 del programma IOC-UNESCO Decennio del Mare e il fotogiornalista e documentarista Francesco Malavolta, sempre in prima linea nelle frontiere del Mediterraneo insieme a UNHCR, OIM e Associated Press. Sarà presente anche la biofisica e master nella conservazione della biodiversità, Monica Blasi di Filicudi Wildlife Conservation, il cantautore e giornalista palestinese Nabil Salameh, fondatore del gruppo Radiodervish e corrispondente in Italia, dal 1998 al 2007 per l’emittente internazionale Al Jazeera, e la Fondazione Prometeus onlus per la cura e la ricerca nel campo del tumore al seno, che porterà con sé a bordo di Mediterranea un proprio piccolo equipaggio composto da sole donne.




Progetto Mediterranea gode del patrocinio onorario da parte del Ministero della Cultura, oltre ad essere partner del programma ERASMUS+, Digital Storytelling&Sharing Economy-DISSE KA2 insieme ad altri 6 partner europei per lo sviluppo di un programma di formazione sull’economia di condivisione, tematica molto cara alla spedizione, essendo questa un progetto di co-sailing. Inoltre, come è accaduto nel 2021, Progetto Mediterranea sarà al fianco dell’Istituto Superiore di Prevenzione e Ricerca Ambientale-ISPRA e l’Universita’ Milano Bicocca – Dipartimento di Scienze della Terra nei progetti di ‘advanced citizen science’ Floating Litter e Spot the Monk messi in campo dalle due istituzioni.

Sono previsti, nel corso delle settimane di navigazione, diversi eventi pubblici di incontro, tra cui la festa per il decimo anniversario di Progetto Mediterranea, che avrà luogo a Bari il prossimo 3 settembre. “Dieci anni fa non c’erano ancora le app di messaggistica social”, ha dichiarato Simone Perotti, ideatore e co-fondatore della spedizione. “Tecnicamente era addirittura un altro mondo. Io e i miei compagni di viaggio crediamo nelle buone idee, nell’impegno, nella passione per il mare, per l’ascolto, nella cultura. Ovvero, nelle uniche cose che sanno attraversare le epoche, rafforzandosi. Questo è l’insegnamento del Mediterraneo.”

LEGGI ANCHE: Optimist, a Gaeta le fasi finali per le selezioni ai team italiani

Come sempre, al fianco di Progetto Mediterranea saranno presenti gli storici sponsor tecnici Allegro Natura per i prodotti detergenti per la casa e la persona certificati bio-ecologici, PAEA, il Parco delle Energie Rinnovabili e Solbian per i pannelli solari ai quali da quest’anno si aggiunge il prestigioso marchio Boero Yachting per le vernici marine e alcuni prodotti della nuova linea green da testare lungo la rotta. Media partner della spedizione sono sempre ANSAmed, ANSA Canale Mare e la rivista nautica Bolina, e da quest’anno anche Portolano 777.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Maremoti, Mediterraneo: online il sito del Centro Allerta Tsunami dell’INGV

Fabio Iacolare

Suzuki al Pescare Show 2021 di Vicenza con i fuoribordo

Redazione Sport

Amer Yachts e il premio “Women Value company” dell’Intesa Sanpaolo e Fondazione Bellisario

Davide Gambardella

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.