Nautica News dal mare

Barcolana annullata, ma è boom di ascolti per radio e tv

BARCOLANA ANNULLATA

Barcolana annullata, ma è comunque un successo: boom di ascolti per radio e tv. Anche se l’edizione numero 52 è stata cancellata a causa del maltempo, per la regata Barcolana 2020 di Trieste sono stati ugualmente registrati grandi numeri televisivi, web e radio, che confermano ancora una volta la capacità di attirare un pubblico vasto e variegato della più grande regata al mondo.

Barcolana annullata, i numeri di Tv e radio

La diretta su Rai3 condotta da Giulio Guazzini di RaiSport ha coinvolto 387.000 spettatori con il 4,1% dell’audience totale. La diretta senza regata per la Barcolana annullata è stata proposta sia su Rai Italia nel mondo che su Raiplay e sul canale della Tgr Friuli Venezia Giulia.



A tutto questo vanno aggiunti i servizi radiofonici realizzati da Rai Radio1 con la voce di Germana Brizzolari. Sono 5.876.000 (il 24.7% di share) le persone che hanno visto Trieste e il servizio della Barcolana nel Tg1 delle 20.00, a cui vanno aggiunte quelle che hanno scelto gli altri Tg e Rainews24, che ha informato i telespettatori lungo l’intero weekend dando spazio sia agli aspetti sportivi che culturali e di promozione del territorio.

La diretta del sabato di Linea Blu, su Rai1, ha coinvolto oltre 1,5 milioni di persone e di grande appeal sono stati, nella giornata di venerdì, Uno Mattina (Rai1) e Tg2 Italia (Rai2); la Rai ha messo in campo numerose iniziative con il programma ‘Le storie di Mirko’ su RaiPlay e Rai Canone, che ha portato a Trieste sei abbonati.

LEGGI ANCHE: Barcolana: a Trieste la regata più grande del mondo

“Oltre 10 milioni di persone – commenta Mitja Gialuz, presidente della Società Velica di Barcola e Grignano – hanno avuto un ‘contatto’ con la Barcolana. E’ un dato impressionante, uno splendido segnale per chi ama il nostro sport e la nostra città. Nonostante la regata non si sia svolta siamo stati in grado di dare con Barcolana messaggi di valore: questa volta in primo piano c’era la sicurezza delle persone, l’attenzione per chi arrivava da altre città e lo screening anti Covid19. La regata, fermata dal nostro elemento naturale, il vento, si è rivelata un successo dal punto di vista promozionale – conclude – in un anno così difficile”.

Leggi anche

“Adriatic Sea Forum cruise, ferry, sail & yacht”: il meeting dell’Adriatico ad Ancona

Fabio Iacolare

Locman protagonista alla 32° edizione della “Antigua Classic Yacht Regatta”

Fabio Iacolare

Mediterraneo: variabilità stagionali più marcate nel clima futuro

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.