Nautica Sport

World Series, appello della Vela Sardegna: “Regione non rinunci a evento”

world series vela

Il mondo della vela sarda si unisce e chiede congiuntamente alla Regione di non rinunciare alle World Series, regate preliminari della 37esima America’s Cup.

L’appello, che chiede di fare il possibile per portare il prestigioso evento in Sardegna, arriva dall’associazione Avas Armatori Vela d’Altura Sardegna con una lettera all’assessore regionale al Turismo Gianni Chessa, pubblicata anche sulle pagine social.

L’importanza delle World Series per la vela sarda

“La invitiamo a riconsiderare questa importante opportunità di crescita economica e la sollecitiamo a riavviare i contatti con l’organizzazione al fine di trovare una soluzione affinché l’evento si possa svolgere”, scrive l’associazione. “Offriamo la nostra disponibilità a incontrarla il prima possibile se ritiene utile un confronto o una qualunque forma di supporto”.




La rinuncia da parte della regione ad ospitare le World Series è arrivata dopo l’ufficializzazione della prima regata a Vilanova. Chessa, infatti, stava spingendo affinché la prima tappa avesse luogo a Cagliari e, a seguito della decisione in favore della Spagna, c’è stato il dietrofront.

LEGGI ANCHE: Presentato a Bari il Consorzio Nautico Puglia: al via i lavori

“La rinuncia alle AC World series”, spiega il presidente Carlo Cottiglia, “l’evento velico più importante dell’anno che avrebbe garantito un ritorno turistico fondamentale per l’economia isolana, è la più grande occasione perduta per far riconoscere, definitivamente e a livello internazionale, Cagliari quale miglior location del Mediterraneo per lo sport della vela in ogni sua forma. Come associazione abbiamo sempre sostenuto ogni iniziativa legata alla vela ed al mare in tutte le declinazioni, convinti – e i dati ci hanno dato ragione – del forte contributo allo sviluppo dell’economia del territorio e alla promozione della Sardegna nel mondo”. Quindi l’invito a ripensarci “sicuri di interpretare il pensiero delle organizzazioni, associazioni, scuole di vela, aziende e appassionati del mondo della vela sportiva, amatoriale e crocieristica, che insieme raccolgono decine di migliaia di persone, considerato che l’opportunità sia troppo importante per rinunciare”. Un invito ad andare avanti “qualunque sia la motivazione, e persuasi che ogni ostacolo possa essere superato e un compromesso raggiunto se si antepongono gli interessi di tutta la Sardegna”.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Gallipoli, tutto pronto per il Campionato italiano kiteboarding Tt:r open

Fabio Iacolare

I Blue Marina Awards sono ufficialmente aperti: iscrizioni fino al 30 giugno

Redazione

FinX Fin5 è il motore elettrico fuoribordo privo di elica

Claudio Soffici

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.