Località di mare

Spiagge, relitti abbandonati a Fiumicino trasformati in fioriere: ecco l’idea

Spiagge, Relitti abbandonati a Fiumicino trasformati in fioriere: ecco l'idea

Ecco come recuperare i Relitti abbandonati a Fiumicino sulla spiaggia  di Focene: i relitti saranno trasformati in fioriere.

Questo in sintesi è il progetto di tutela ambientale “Operazione Madre Natura” ideato e realizzato dal “Nuovo Comitato Cittadino Focene” che ha lanciato il rivoluzionario progetto nella località balneare sulla costa di Fiumicino.

Relitti abbandonati a Fiumicino, ecco il progetto ambientale

“Si tratta – dice Emilio Sciesa, presidente del Nuovo Comitato Cittadino Focene – di un importante progetto di riqualificazione ambientale e ripristino dei relitti abbandonati”.

L’obiettivo del progetto è quello di  recuperare almeno il 10% di natanti di piccole dimensioni ed in decente stato di conservazione abbandonati sulle spiagge, per cui è possibile intervenire con l’opera di restauro, riconvertendoli in fioriere.

“Per il resto dei natanti, che per il 90%, ormai non sono più recuperabili, spetterà alle istituzioni competenti pensare alla loro rimozione visto che giacciono ormai da decenni sugli ambienti dunali rappresentando un oltraggio e una offesa al patrimonio naturale”, aggiunge Sciesa.

Il progetto è stato presentato in questi giorni al Comune di Fiumicino ed alla Capitaneria di Porto di Roma e sarà attuato sempre nel rispetto delle norme vigenti anti-Covid.

“Successivamente al progetto di riqualificazione e valorizzazione -sottolinea Emilio Sciesa – siamo a disposizione, volontariamente e con la massima professionalità , delicatezza e consapevolezza del caso, a spostare i natanti non più recuperabili in un luogo accordato, che non siano ambienti dunali, per favorire il processo di smaltimento di rifiuti speciali”.

LEGGI ANCHE: Fiumicino raid notturni in stabilimenti balneari sul Lungomare

“Adesso attendiamo fiduciosi di un riscontro positivo da parte della Capitaneria e del Comune”, conclude il presidente.

Anche i bambini potranno partecipare al progetto con un disegno dal tema “madre natura”, che verrà valorizzato in un attestato di partecipazione e ringraziamento per la sensibilità ai valori ambientali, inviandolo tramite mail con la firma del solo nome.

Leggi anche

La bellezza di Jesolo Sand Nativity sposa la cultura di Matera

Fabio Iacolare

Estate 2020, per gli jesolani spiaggia gratuita

Fabio Iacolare

Bacoli, Casina Vanvitelliana: da febbraio ingresso gratuito ogni prima domenica del mese

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.