Località di mare Nautica

Acquario di Genova e Galata Museo del Mare per 61° Salone Nautico

Acquario Genova salone nautico

Costa Edutainment aspetta i visitatori del 61° Salone Nautico con un mare di novità e promozioni: dai nuovi cuccioli dell’Acquario di Genova – un piccolo pinguino Papua e tre pinguini di Magellano – alle esperienze collaterali alla visita per scoprire tutte le curiosità degli animali ospitati.

Il Galata, il più grande museo marittimo del Mediterraneo, in omaggio al 61° Salone Nautico, presenta al pubblico la mostra “Architettura e il mare. I tre architetti innovatori 1930 – 1960” di Alex Amirfeiz e Bruna Moresco dedicata a tre grandi architetti innovatori: Gustavo Pulitzer Finali, Gio Ponti e Nino Zoncada. Dal 17 al 26 settembre presso la Galleria delle Esposizioni.

Salone Nautico, l’impegno di Acquario di Genova e Galata Museo

 In occasione del 61° Salone Nautico le due strutture offrono ai visitatori e agli espositori interessanti promozioni: i visitatori e gli espositori che presenteranno alle biglietterie dell’Acquario il biglietto del Salone Nautico, otterranno rispettivamente 4 e 5 euro di sconto sulle tariffe adulti e ragazzi (4-12 anni) dei biglietti Acquario di Genova e PianetAcquario (biglietto che comprende Acquario, Biosfera e Bigo). La promozione sarà valida fino al 31/10/2021 e non è cumulabile con altre promozioni in corso.

Acquario di Genova: benvenuto a 4 pulcini di pinguino

Nel corso dell’estate l’Acquario di Genova ha dato il benvenuto a quattro pulcini di pinguino. Il 2 luglio è nato un pulcino Papua (Pygoscelis papua) da un uovo deposto il 24 maggio nel nido di ciottoli fatto da papà Kowalski, primo pinguino Papua a nascere all’Acquario nel luglio 2017, e mamma Rosi. Il piccolo ha già iniziato ad “assaggiare” anche il pesce intero che lo staff fornisce agli adulti, pur continuando ad assumere il cibo pre-digerito che mamma e papà gli rigurgitano direttamente nel becco.




Nella vasca sono nati a metà giugno anche tre pulcini di pinguino di Magellano (Spheniscus magellanicus). I piccoli pinguini – uno nato dalla coppia “Giallo” e “Verde-Nera” e due nati da una cova “gemellare” di “Verde” e “Blu-Nera” – hanno fatto la prima muta, passando dal piumaggio grigio alle piume impermeabili che consentono l’ingresso in acqua. Il cambio della muta è anche l’occasione per prelevare una piuma ed effettuare il test del DNA che rivelerà il sesso dei pulcini.

La vasca dei pinguini dell’Acquario di Genova

La vasca dei pinguini dell’Acquario di Genova ospita 12 pinguini Papua e 14 pinguini di Magellano, oltre ai pulcini appena nati. All’interno della vasca sono riprodotte le condizioni stagionali dell’ambiente naturale in cui vivono le due specie ospiti; la temperatura dell’acqua varia da 6 a 10° C, quella dell’aria può variare da 8 a 12° C, secondo le stagioni.




Oltre a conoscere i piccoli pinguini, il pubblico può approfondire la conoscenza del mondo marino partecipando alle esperienze collaterali alla visita: “A tu per tu con i pinguini” per scoprire le attività relative alla gestione e alla cura delle due specie di pinguino ospiti dell’Acquario, assistendo alla distribuzione del cibo da parte dello staff; il tour “Dietro le quinte”, un percorso guidato per conoscere tante curiosità sulle vasche e gli animali; “L’esperto con te”, una visita guidata esclusiva che comprende sia l’osservazione delle vasche espositive, sia l’accesso ad alcune aree tecniche; “A tu per tu con i delfini”, l’esperienza ideata dall’Acquario di Genova per far vivere l’emozione dell’incontro con questi splendidi animali. Accompagnati da un esperto, si ha l’opportunità di conoscere gli addestratori che hanno cura dei delfini e di scoprire come si svolge il loro lavoro anche attraverso la partecipazione ad alcune loro attività quotidiane.

Per tutte le informazioni e gli aggiornamenti è possibile consultare il sito www.acquariodigenova.it La struttura è aperta tutti i giorni dalle 9 alle 20 (ultimo ingresso ore 18).

Galata Museo: la mostra sull’architettura del mare

Il Galata, il più grande museo marittimo del Mediterraneo, in omaggio al 61° Salone Nautico Internazionale, presenta al pubblico la mostra “Architettura e il mare. I tre architetti innovatori 1930 – 1960” di Alex Amirfeiz e Bruna Moresco dedicata a tre grandi architetti innovatori: Gustavo Pulitzer Finali, Gio Ponti e Nino Zoncada. 50 pannelli, schizzi e gigantografie sulle navi arredate dei tre architetti navali dagli anni ’30 agli anni ’60.  Esposizione in collaborazione con Fondazione De Ferrari. Dal 17 al 26 settembre, Galleria delle Esposizioni.




Il Galata Museo del Mare è articolato su 28 sale distribuite su 4 livelli, dove “salire a bordo” e scoprire la storia della navigazione secondo un percorso che segue quattro età della marineria: l’età del remo, vissuta sulle galee e nell’antico arsenale, l’età della vela, dominata dai vascelli e dai successivi clipper, l’età del vapore, che segna la nascita e affermazione dei piroscafi e l’età delle grandi migrazioni italiane in transatlantico e l’odierno fenomeno migratorio su imbarcazioni di fortuna. Il “visit-attore” può salire a bordo della galea, per esplorarne l’interno e scoprire la vita di schiavi, forzati e buonavoglia; sperimentare in prima persona la vita a bordo del sommergibile Nazario Sauro e proseguire l’esperienza di viaggio con la grande traversata oceanica dei migranti italiani negli Stati Uniti, Brasile ed Argentina e degli immigrati di oggi in Italia. Importanti sezioni sono la mostra “Andrea Doria, la nave più bella del mondo”, la sala degli Armatori e la Sala Coeclerici che ospita la collezione “Navigare nell’Arte”.

LEGGI ANCHE: Barcolana53, inizia il countdown: domani al via la RoundItaly

A settembre il Galata Museo del Mare è aperto con i seguenti orari: da lunedì a venerdì dalle 11 alle 19 (ultimo ingresso ore 18); sabato e domenica dalle 10 alle 19 (ultimo ingresso ore 18). Per ulteriori informazioni e prezzi: www.galatamuseodelmare.it

Visite solo con il Green Pass

A seguito delle nuove disposizioni ministeriali, l’Acquario di Genova e le altre strutture del mondo AcquarioVillage, Galata Museo del Mare e sommergibile N. Sauro, Bigo e Biosfera, sono visitabili esclusivamente mostrando al personale di accoglienza il Green Pass ricevuto a seguito di una delle seguenti certificazioni:

  • almeno una dose di vaccino (validità 9 mesi);
  • il risultato negativo di un test molecolare/antigenico effettuato entro le 48 ore dalla visita;
  • Il certificato di avvenuta guarigione da Covid-19 (validità 6 mesi dalla guarigione).

Sono esonerati da tale obbligo: i minori di 12 anni e chi non può vaccinarsi per motivi di salute (comprovati da certificazione). Resta confermato l’obbligo per il pubblico (dai 6 anni in su) di indossare la mascherina per tutta la durata della visita e il rispetto del distanziamento interpersonale.

Leggi anche

Lago di Garda, torna la vela tra Optimist e iQFOiL

Redazione Sport

Somma 1867: La Suite vestirà gli interni di due yacht di Sanlorenzo

Redazione

Federpesca: “Garantire alle imprese di pesca una adeguata liquidità”

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.