Nautica Sport

Sospesa la Vendée Arctique per il maltempo, cosa succede ora?

sospesa la vendée arctique

Per motivi di sicurezza, è stata sospesa la Vendée Arctique – Les Sables d’Olonne: già ieri il maltempo aveva portato alla decisione di annullare la circumnavigazione dell’Islanda con conseguente riduzione del percorso; il protrarsi di questa situazione, invece, ha reso necessaria la sospensione della regata.




Sospesa la Vendée Arctique, il punto sulla situazione

Il deterioramento delle condizioni meteorologiche nel Nord Atlantico hanno costretto i direttori di gara della Vendée Arctique – Les Sables d’Olonne a prendere la difficile decisione. La regata sarà sospesa al passaggio del virtual gate che si trova a sud-est dell’isola nordica: subito dopo, gli skipper andranno a ripararsi finché il maltempo non sarà passato. Ancora da definire risultano gli estremi per la ripresa dell’evento, che avverrà con le compensazioni e che verrà formalizzata a breve.

“Come abbiamo ripetuto e sottolineato questo giovedì mattina, il nostro dovere è sempre stato quello di garantire l’incolumità degli skipper e di vigilare contro tutti i rischi del caso”, ha commentato Alain Leboeuf, Presidente di SAEM Vendée, che ha spiegato i motivi della sospensione. “L’evoluzione della situazione meteorologica ci costringe a prendere decisioni forti insieme alla flotta, alla direzione di gara e al nostro meteorologo. Come organizzatori è fondamentale che gli skipper si rifugino temporaneamente, mettendo in attesa la gara per proteggersi da questa bassa pressione. Torneremo presto sul campo di gara e lo faremo tutti insieme, desiderosi di continuare a seguire le loro avventure con passione”.

LEGGI ANCHE: Rolex Giraglia 2022: i primi passaggi in attesa della line honours

Anche Francis Le Goff, direttore di gara, ha spiegato le ragioni della decisione: “Per gli skipper ci sarebbero state oggi pomeriggio delle condizioni meteo particolarmente brutte a causa di questa depressione che sta avanzando gradualmente verso il nord-est dell’Islanda. Ci aspettiamo venti forti da 35 a 40 nodi, con raffiche che supereranno anche i 50. Nell’interesse dell’equità e del fair play abbiamo pertanto deciso che gli skipper dovranno rifugiarsi non appena superato il gate a sud-est dell’isola. Registreremo il tempo di tutti prima che vadano a mettersi in salvo: a tal proposito abbiamo già avviato dei dialoghi con i porti che saranno in grado di accoglierli. La gara riprenderà quindi secondo i termini che stiamo definendo”.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Salone Nautico di Genova 2022, +109% biglietti venduti rispetto al 2021

Claudio Soffici

Scala Douglas: come si misura la forza delle onde del mare

Redazione

Vela, il presidente Francesco Ettorre scrive agli atleti

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.