Nautica Sport

Il 22 luglio a Turku la Swan European Regatta, con i trofei Made in Italy

swan european regatta trofei made in italy

La città di Turku (Finlandia) sarà ancora una volta teatro di uno degli appuntamenti più attesi nel calendario Swan: la Swan European Regatta (nella foto di Nautor’s Swan). Le gare si svolgeranno dal 22 al 24 luglio, con il 25 dedicato a una “Sfilata dei cigni” molto esclusiva. I trofei, realizzati dall’artista e designer Maria Sole Ferragamo, sono Made in Italy.

La Swan European Regatta è organizzata dal Finnish Yard e dalla città di Turku, con l’organizzazione del Turku Yacht Club. In gara ci saranno 43 natanti, dopo che l’anno scorso la manifestazione era stata annullata causa Covid. Tra le barche in gara anche lo Swan 36 Tarantella, il primo Swan mai costruito.




“La Swan European Regatta è stata organizzata a Turku in tre precedenti occasioni: nel 2006, nel 2012 e nel 2016 – afferma Samuli Salanterä, Commodoro del Turku Yacht Club -. La splendida cornice offerta dalla città di Turku e la baia di Airisto sedurranno ancora i velisti. Noi del Turku Yacht Club siamo orgogliosi e felici di essere stati ancora una volta scelti per organizzare la regata. È meraviglioso che dopo lo stato di emergenza e tutta l’incertezza, fare la regata quest’estate è finalmente possibile”, .

Per questa edizione della Swan European Regatta, Nautor’s Swan ha collaborato con l’artista e designer Maria Sole Ferragamo, per la creazione di trofei molto speciali che incarnano i valori del brand per le regate Swan in tutto il mondo.

I trofei sono stati creati con l’intento di evocare quel desiderio che viaggia a tutta velocità, verso un futuro fatto di bellezza e innovazione. Sono composti da tre diversi materiali, ognuno scelto per i suoi valori e le sue caratteristiche. La vela è in pelle, nobile e viva, inondata di luce da migliaia di microcristalli che ricordano la salsedine. La lettera “S” è in fibra di carbonio e parla di alta qualità e alte prestazioni. La base è in cristallo, che ancora e sostiene l’intera scultura.

Maria Sole Ferragamo, fondatrice del SO-LE Studio, aggiunge: “La ricerca è partita dall’iconica “S”: una lettera dell’alfabeto, ma anche un gesto, ricco di eleganza, leggerezza ed equilibrio. Quindi una vela che è anche ala, una base di cristallo che è anche acqua e la “S” che diventa Cigno”.

LEGGI ANCHE: Vitamina e Cuordileone si aggiudicano la Swan Tuscany Challenge

 

Leggi anche

Pozzuoli, folla nel weekend della Fase 2. L’ira di Figliolia: “Chiudo il Lungomare”

Davide Gambardella

Ragusa, sulla spiaggia di Cava Randello trovati i primi due nidi di tartaruga

Fabio Iacolare

Il gruppo Costa Edutainment si è aggiudicato l’Oscar di Bilancio per il Miglior Report Integrato italiano

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.