Nautica Sport

Il Japan Team di Checco Bruni estromesso dal SailGP

japan team

Dopo aver concluso le prime due stagioni di SailGP al secondo posto, il Japan Team, di cui fa parte anche il velista di Luna Rossa Checco Bruni, è stato escluso dalle restanti regate della terza stagione. Dopo i primi due appuntamenti alle Bermuda e a Chicago, il SailGP si prepara a fare tappa in Gran Bretagna per il terzo turno previsto il 30 e 31 luglio 2022: dal roster, tuttavia, figurerà da ora un team in meno.




L’esclusione di Japan Team: “Fatte considerazioni commerciali”

A dare la notizia è stata la stessa lega mediante un comunicato ufficiale: “Dopo molte deliberazioni e tenendo conto di considerazioni logistiche e commerciali, SailGP ha preso la difficile decisione di sospendere a tempo indeterminato la partecipazione del Japan SailGP Team. La lega desidera ringraziare Nathan Outteridge e tutti gli atleti e lo staff coinvolti nel Team per le loro eccezionali prestazioni nelle prime due stagioni di SailGP e augura loro il meglio per il futuro. La stagione 3 continuerà con nove squadre che gareggeranno per il resto della stagione”.

Il nodo della questione sembra essere il tema dei finanziamenti dei team: al momento della fondazione del SailGP, infatti, era stato proposto un piano quinquennale per il finanziamento indipendente di tutte le squadre, a seguito di un iniziale investimento da parte del miliardario Larry Ellison.




La decisione di rimuovere il team dalla lega è probabilmente la diretta conseguenza dei mancati passi in avanti nell’indipendenza finanziaria, con il SailGP non più intenzionato ad investire soldi nel team. Già Nathan Outteridge aveva espresso il suo disappunto poco prima della prima tappa alle Bermuda: “Non si tratta solo di correre sull’acqua, si tratta di rendere le squadre un successo commerciale”, ha detto. “Non abbiamo il sostegno finanziario di cui abbiamo bisogno per essere sulla linea di partenza.”

LEGGI ANCHE: Stati Generali Mondo Lavoro del Mare, l’edizione 2022: rilanciare la nautica

Solo quattro dei dieci team che avrebbero dovuto prendere parte alla terza stagione di SailGP sono autofinanziate: Canada, Danimarca, Gran Bretagna e Svizzera. Sebbene i progressi finanziari degli altri team non siano noti, il Giappone appare come una vittima commerciale, andandosi ad unire alla Cina, che non è tornata dopo il termine della prima stagione.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

 

 

Leggi anche

A Ostia il primo Centro Para Sailing: vela per le persone con disabilità

Redazione

Vendée Globe: per Giancarlo Pedote adesso il peggio è passato

Davide Gambardella

Alinghi si aggiudica la finale e la vittoria del GC32 Racing Tour 2019

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.