Nautica Sport

Seicento velisti per la sesta Settimana Velica Internazionale a Livorno

settimana velica internazionale

Presentata nella bellissima cornice dell’Accademia Navale a Livorno la Settimana Velica Internazionale.

L’evento, giunto alla sua sesta edizione, è stato illustrato dal Contrammiraglio Lorenzano Di Renzo e dal sindaco Luca Salvetti, con il programma che coinvolgerà la città toscana da domani, 22 aprile, fino al primo maggio 2023.

Il programma della Settimana Velica Internazionale

“Il nostro impegno”, ha detto il comandante dell’Accademia, “è rafforzare una naturale collaborazione tra chi ama il mare e chi lo ha scelto come professione di vita”. Accademia, Circoli Nautici e Comune, tutti insieme in favore di una manifestazione che accoglierà diverse centinaia di velisti provenienti da tutto il mondo. Al momento, le Marinerie estere coinvolte sono 25, con il numero che potrebbe addirittura crescere ulteriormente. “E’ un evento importante per Livorno”, ha detto il sindaco Salvetti, “in grado di catalizzare le energie del territorio e di donare un contatto intimo con il mare. Dal 22 aprile al primo maggio la città offrirà un ventaglio di iniziative culturali e opportunità turistiche”.




In numeri, la Settimana Velica Internazionale prevede 12 classi di regata, 300 imbarcazioni e 600 velisti. Numerose le novità portate da questa sesta edizione, con l’arrivo dei Wing Foil, le classi 420 e Flying Dutchman. Anche quest’anno, gli equipaggio delle Accademie Navali, che giungono a Livorno da almeno quattro continenti, sono pronti a sfidarsi nella Naval Academies Regatta 2023: la gara dai tratti spettacolari si svolgerà in 4 giorni sul monotipo Tridente 16. Imbarcazioni stazzate IRC e ORC, Optimist, ILCA, 420, Wing foil, J24, Hansa 303, 2.4 mr, Vele d’Epoca e Flying Dutchman: sono queste, inoltre, le classi di regata che si contenderanno i diversi trofei della Settimana Velica.

Al programma si aggiunge come di consueto la Regata dell’Accademia Navale, una delle più lunghe del mediterraneo, con oltre 600 miglia di percorso e con partenza e arrivo a Livorno. Le barche dovranno doppiare la boa di Porto Cervo e quella di Capri boa di Capri, che da quest’anno sarà posizionata in prossimità dei celebri Faraglioni e non più a Marina Grande, permettendo ai concorrenti di navigare in vista di uno degli scorci più iconici al mondo e di evitare al tempo stesso il calo di vento, dato dal ridosso di Marina Grande.




LEGGI ANCHE: Tecnomar for Lamborghini 63, TISG consegna a Dubai primo modello

La regata, che deve il nome all’Accademia, viene organizzata dallo Yacht Club Livorno in collaborazione con lo Yacht Club Costa Smeralda e il Contributo del Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa, Reale Yacht Club Savoia e Yacht Club Capri. Le premiazioni sono previste presso i rispettivi circoli al termine delle regate. “Un elogio a tutti per l’impegno profuso nell’organizzare questo evento.” ha detto Andrea Leonardi presidente della Federazione Italiana Vela Toscana Umbria. “Una manifestazione con regate significative per lo sport agonistico del territorio. La novità di quest’anno è la partecipazione di studenti toscani al campionato regionale studentesco di vela in stretta collaborazione con il Miur”.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Venduta da Baglietto la settima unità del superyacht T52

Claudio Soffici

Patente nautica: quando serve, quando no e cosa potrebbe cambiare

Redazione Sport

Bruni: “Dispiaciuto di non essere a bordo, ma bisogna essere giocatori di squadra” – VIDEO

Redazione Sport

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.