Nautica Sport

Umberto Molineris tecnico d’eccezione alla Foil Academy di Luna Rossa

umberto molineris

Grande successo per l’appuntamento sul Lago di Garda della Next Generation Foil Academy FIV Powered by Luna Rossa: a disposizione, per gli atleti federali che prendevano parte alla fase Clinic dello stage, un tecnico d’eccezione. Stiamo parlando di Umberto Molineris, velista di Luna Rossa e trimmer del fiocco sull’AC75 nella precedente Coppa, che ha affiancato i giovani dell’under 19 in una delle giornate previste, mettendosi a disposizioni per consigli, analisi e approfondimenti.




Umberto Molineris si racconta alla Foil Academy

il velista è stato accolto con grande entusiasmo e curiosità da parte dei giovani, che in lui vedono un esempio da seguire per coronare il proprio sogno. “La Next Generation Foil Academy FIV Powered by Luna Rossa è un’iniziativa bellissima e molto utile che ai miei tempi non esisteva”, dice Umberto. “Non solo permette ai velisti di allenarsi più spesso durante l’anno, ma anche di confrontarsi con Classi di imbarcazioni differenti dalla propria e con persone diverse da quelle che incontrano al Circolo di appartenenza; questo permette di allargare la loro visione velica, umana e tecnica”.

Molineris, inoltre, ribadisce l’importanza di questa sinergia tra Luna Rossa e la Next Generation Foil Academy FIV: “Si tratta di uno scambio reciproco del quale beneficiamo entrambi: da un lato, Luna Rossa trasmette la propria esperienza ai giovani velisti, contribuendo alla loro crescita sportiva; dall’altro, questi atleti possono diventare risorse da inserire nel programma “new generation” del team”(che fa crescere i talenti all’interno di Luna Rossa, assicurando il ricambio generazionale e l’eccellenza sportiva che contraddistingue il challenger italiano). Profondo conoscitore sia dei Waszp, sia dei Persico 69F per averci navigato spesso, Molineris è rimasto colpito dalla “maturità” degli atleti: “Ho incontrato velisti determinati e anche molto bravi, che su queste barche navigano con grande confidenza; ai miei tempi il foling non esisteva, per loro è la normalità”.

umberto molineris 2

Umberto Molineris ha poi risposto ad alcune domande sulla figura del velista e sulla sua routine, spiegando la giornata tipo e la sua quotidianità, partendo da piccoli aneddoti. “Anche io, quando ho iniziato ad andare a vela, nel 2000, seguivo Luna Rossa che, nello stesso periodo, iniziava il suo cammino verso la Coppa e sognavo un giorno di poter far parte del team. Ci sono riuscito, ma, come ho spiegato, non è facile. La vita del velista professionista è dura e faticosa; che tu ambisca alle Olimpiadi o alla Coppa America, la parola d’ordine è dedizione. Dall’allenamento all’alimentazione tutto deve essere visto in chiave del risultato. Un altro consiglio che ho dato ai ragazzi è navigare su Classi diverse. Il vero fuoriclasse, e Checco Bruni ne è un esempio, è quello capace di ottenere grandi risultati su barche di vario tipo, dimostrando flessibilità e curiosità”.




Accompagnati dall’ex olimpionica Alessandra Sensini, in qualità di Direttore Tecnico Giovanile FIV e coordinatrice del progetto, e dal tecnico Gianluigi Picciau, i giovani velisti si preparano per la fase conclusiva di questo programma in giro per l’Italia, che culminerà con la Barcolana Fun, dove i migliori navigheranno in una regata show che comprenderà non solo Waszp e Skeeta ma anche iQFOiL.

LEGGI ANCHE: Giancarlo Pedote dopo la Defì Azimut punta la Route du Rhum

Alessandra Sensini ha commentato così la fase appena conclusa dello stage: “La vela è entrata in una nuova era con il Foil, basti pensare che a Parigi 2024 cinque classi su dieci saranno “volanti” e quindi la Foil Academy è stata un po’ la risposta della Federazione per la Next Generation: un contenitore aperto a tutto ciò che il mondo della vela sta sviluppando per portare sempre più giovani sul Foil. Contiamo anche sul Nacra 17 e sulla collaborazione con 69F, con cui abbiamo fatto due attività sul Lago di Garda con i migliori atleti di Sviluppo & Under. La Next Generation Foil Academy viaggia all’interno di un container spostandosi su tutto il territorio; abbiamo già toccato sei Zone e nei prossimi mesi raggiungeremo le altre, coinvolgendo tutti i tecnici zonali per diffondere il programma.

L’affiancamento con Luna Rossa Prada Pirelli è avvenuto all’inizio di quest’anno e ha dato grande impulso e interesse alla Next Generation Foil Academy. Parliamo di un partner tecnico molto importante che può supportare la crescita agonistica di questa disciplina e troviamo molto utile che i loro atleti vengano a parlare con i nostri ragazzi, perché costituiscono l’esempio del percorso che i giovani sognano: squadre giovanili, percorso sulle classi olimpiche e finalmente su Luna Rossa, a gareggiare per l’America’s Cup”.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

151 Miglia – Trofeo Cetilar, 204 vele colorano le acque di Livorno

Claudio Soffici

Confitarma: “Necessario un intervento per evitare delocalizzazione di aziende armatoriali storiche”

Fabio Iacolare

SailGP, è ufficiale: Checco Bruni entra a far parte del team giapponese

Redazione Sport

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.